Canon 50mm f/1.8 STM e lo sfocato non è più un problema!

Canon 50mm f/1.8 STM e lo sfocato non è più un problema!

Hai finalmente la tua prima reflex Canon! Dopo aver faticosamente messo insieme i soldi necessari per acquistarla, hai iniziato a scattare le tue prime foto e la tua passione è aumentata giorno per giorno.

Poi, sei arrivato a un certo punto in cui ti sei reso conto che l’obiettivo che componeva il kit di acquisto (solitamente un economico zoom 18-55mm) ti stava stretto e avevi bisogno di un altro tipo di obiettivo, più performante.

Molto probabilmente il tuo desiderio è quello di ottenere più sfocato alle spalle del tuo soggetto. Cosa che il tuo obiettivo base 18-55 non può darti, perché ha un’apertura di diaframma minima di f/3.5.

Infine, so anche che il primo obiettivo a cui hai strizzato l’occhio è il Canon 50mm f/1.8, affettuosamente chiamato “cinquantino”.

Non stupirti, non sono un veggente: semplicemente ho fatto il tuo stesso percorso fotografico e successivamente l’ho visto fare a decine di appassionati alle prime armi come te.

Se sei un fotoamatore che non può permettersi di spendere cifre astronomiche, muoverti in un mondo come quello della fotografia può risultare particolarmente mortificante, perché l’attrezzatura ha un costo considerevole. Il problema è che la passione cresce col tempo e l’esigenza di aggiornare il tuo kit fotografico è naturale.

A quel punto le ricerche su internet e le richieste di consigli si sprecano, con la missione di trovare il prodotto che abbia il migliore rapporto qualità/prezzo.

In questo articolo ti parlerò dell’obiettivo Canon 50mm f/1.8 STM, un’evoluzione tecnologica recente del vecchio 50mm f/1.8 II, con l’intento di esporti quello che dice la rete e cercando di eliminare tutti quei giudizi fuori dal coro, che possono trarti in inganno e spaventarti prima di mettere mano al portafogli.

Il Canon 50mm f/1.8 STM è un obiettivo di recente fabbricazione (2015) che, di fatto, ha soppiantato il glorioso “cinquantino”, presente sul mercato per ben 25 anni (dal 1990 al 2015), fattore che da solo dimostra l’efficacia e il successo della vecchia versione.

In questo articolo ti guiderò alla scoperta della nuova versione, prima di tutto parlando delle caratteristiche tecniche, poi mostrandoti fattivamente la resa fotografica e, infine, dando voce ai commenti del web.

Le caratteristiche dell’obiettivo

Il paragone con la vecchia versione è d’obbligo, per sottolineare migliorie e integrazioni. Innanzitutto salta all’occhio l’attacco a baionetta in metallo (era in plastica) e le dimensioni un po’ più compatte (esattamente 12mm più corto).

Anche la distanza minima di messa a fuoco è migliorata di 10 cm (non sono pochi), ma soprattutto le lamelle del diaframma sono diventate 7 (erano 5) e sono state arrotondate. Questa innovazione contribuisce a rendere lo sfocato molto più piacevole, rispetto al vecchio cinquantino.

Chiaramente il passo avanti decisivo è dato dall’introduzione del nuovo motore di messa a fuoco STM, che migliora sensibilmente l’aggancio del fuoco e la rumorosità.

Tieni presente che sia la vecchia versione che la nuova hanno un attacco di tipo EF, quindi l’obiettivo può essere montato sia su reflex con sensore formato APS-C che a pieno formato.

In particolare, se montato su sensori a formato ridotto APS-C, ti restituirà una lunghezza focale equivalente pari a 80mm, che è l’ideale per la fotografia di ritratto.

Riassumiamo le caratteristiche più importanti:

  • Focale: 50mm
  • Angolo di campo: 46.7°
  • Apertura massima: f/1.8
  • Apertura minima: f/22
  • Lamelle diaframma: 7, circolari
  • Lenti/Gruppi: 6 elementi in 5 gruppi
  • Min. distanza fuoco: 0.35 metri
  • Rapporto riproduzione: 0.21x
  • Attuatore AF: STM (Stepping Motor)
  • Dimensione attacco filtro: 49mm
  • Peso: 160 g
  • Dimensioni (diametro x lunghezza): 69,2mm x 39,3mm
  • Tropicalizzazione: no

Nella scatola è presente il copri obiettivo e il tappo antipolvere, mentre il paraluce è opzionale.

Le immagini

In questa sezione ho selezionato una serie di immagini da Flickr, in modo da valutare il comportamento del Canon 50mm f/1.8 STM nelle situazioni più disparate.

In the Christmas tree

Wol

New Oslo

...

50mm Challenge

Leaves make things better

...

Nature in its best

Schroefje

新50mm EF50mm f/1.8 STM 比較用テスト撮影

新50mm EF50mm f/1.8 STM 比較用テスト撮影

Beitske (18/365)

Imperial Brown Stout

Come puoi vedere l’obiettivo si comporta molto bene nei ritratti, con uno sfocato dolce e cremoso. Anche il bokeh è di buon livello. Nelle immagini di architettura le distorsioni sono davvero indistinguibili (e, comunque, esistono i software per correggerle quasi definitivamente).

Interessante anche la resa sulle immagini ravvicinate, con uno sfocato di tutto rispetto. Probabilmente si nota un flare piuttosto evidente, ma, analizzando la foto, non ci è dato di capire se sulla lente fosse montato un paraluce o un filtro. Comunque sia, cliccando sulle immagini, puoi accedere al sito di Flickr e studiarti tutti i dati exif.

Dicono di lui

In questa sezione ti segnalerò le recensioni che mi sono sembrate fatte meglio e soprattutto farò in modo di riassumerti le opinioni in modo da “ripulirle” da quelle voci fuori dal coro che potrebbero indurti a trarre un giudizio sbagliato sull’obiettivo.

Al momento in cui scrivo, le recensioni italiane sul web sono relativamente scarse, in quanto l’obiettivo è presente sul mercato solo da pochi mesi. Per questo motivo, eccezionalmente, in questa occasione pescherò più del solito tra i siti stranieri.

Iniziamo con Juzaphoto, che, come al solito, offre un’ampia panoramica di utenti che hanno utilizzato l’obiettivo. Come era prevedibile, la stragrande maggioranza dei commenti basa la propria opinione sul confronto col predecessore, il 50mm f/1.8 II. La nuova versione ne esce chiaramente sempre vincitrice.

In generale, gli utenti gradiscono molto il prezzo, rimasto pressocchè invariato rispetto alla vecchia versione, ma anche l’attacco in metallo, la bontà dello sfocato e l’efficacia del nuovo motore di messa a fuoco STM.

Di contro, viene spesso segnalata una nitidezza non impeccabile fino ad un’apertura di diaframma f/2.8 e la difficoltà del motore STM in condizioni di scarsa luminosità o nelle scene poco contrastate.

Un utente propone anche un suo reportage in notturna, visitabile qui. In questo caso il Canon 50mm f/1.8 STM è montato su una Canon 5d mark III.

Migrando subito all’estero, ho trovato ottima e molto completa la recensione di The-Digital-Picture, che basa la sua valutazione su un confronto diretto tra nuovo e vecchio modello.

Mette a corredo anche una serie di immagini utili a valutarne lo sfocato, il contrasto, le aberrazioni e la nitidezza su tutto il frame (al centro e ai bordi), dove si dimostra che sotto aperture di f/4 la nitidezza cala un po’ai bordi.

Molto interessante anche la tabella del rumore generato dal motore STM, che sottolinea come non sia un obiettivo propriamente silenzioso, ma neanche ai livelli del vecchio cinquantino.

Soprattutto evidenzia che, nelle variazioni di distanza di messa a fuoco, il rumore rimane piuttosto contenuto. Esistono anche due file audio che permettono di ascoltare il rumore dell’uno e dell’altro.

Amateur Photographer ne fa una recensione davvero approfondita, supportando la sua valutazione con immagini e tabelle. Dall’analisi risulta come il Canon 50mm f/1.8 STM sia giudicato abbastanza silenzioso. Inoltre ne loda i materiali (sempre in plastica, ma molto più resistenti e piacevoli al tatto) e la baionetta in metallo.

Da un punto di vista della qualità delle immagini, anche qui si sottolinea come ci sia una differenza di nitidezza fra centro dell’immagine e bordi fino a f2.8. Comunque sia, l’utilizzo a un diaframma di f/1.8 non ne compromette la resa.

Praticamente assenti le aberrazioni cromatiche, mentre la leggera distorsione è facilmente correggibile in post produzione. Il giudizio è tutto sommato ottimo, considerando anche il prezzo. Nota di demerito affibbiata, però, a Canon per l’assenza del paraluce, comunque acquistabile a pochi euro separatamente.

Molto precisa anche l’analisi di Photozone, anche qui con fotografie a tabelle ad avvalorare le conclusioni. Uno dei punti a favore è la buona qualità costruttiva, rispetto al vecchio modello.

Migliorata anche la nitidezza (viene nuovamente dimostrato come sia nettamente migliore al centro e a partire da f/4), aberrazioni praticamente inesistenti e distorsione nella norma. Le note negative riguardano una vignettatura eccessiva alla massima apertura e uno sfocato/bokeh migliorato rispetto alla vecchia versione, ma non ancora di eccelsa qualità.

Concludo con Amazon, ormai punto di riferimento per gli acquisti online di materiale fotografico. Qui il giudizio lo danno i clienti e una prima analisi può essere fatta già guardando la media dei voti molto lusinghiera: 4.6 stelle su 5 (voti espressi da122 utenti).

Volendo andare più a fondo nei giudizi, analizzando sia i pareri positivi che quelli negativi, le conclusioni concordano grosso modo con le analisi fatte fino ad ora. Chiaramente i giudizi sono più entusiastici o meno a seconda che si tratti di un fotoamatore alle prime armi o di un fotografo avanzato. In questi casi, come sempre, la verità sta nel mezzo.

Fondamentalmente il prezzo mette tutti d’accordo. È apprezzata l’apertura del diaframma a 1.8 e il motore di messa a fuoco STM. Viene giudicata ottima la leggerezza e la maneggevolezza e buona la qualità costruttiva.

I punti a sfavore (nitidezza non esaltante a tutta apertura, qualità dello sfocato, rumorosità) vengono sempre evidenziati mettendo a confronto il Canon 50mm f/1.8 STM con obiettivi di altro livello e che, spesso, arrivano a costare 5 volte di più. Un giudizio distorto che, quindi, lascia il tempo che trova…

Pro e contro

Se non hai avuto voglia di leggere tutto l’articolo, qui ti riassumo brevemente tutti i pregi e i difetti emersi analizzando le varie recensioni e le voci del web, privilegiando quelli frutto di una certa coerenza di giudizio:

PRO

  • Rapporto qualità/prezzo;
  • nitidezza (soprattutto a partire da f/4);
  • luminosità;
  • qualità costruttiva;
  • compattezza, maneggevolezza e peso;
  • aberrazioni cromatiche trascurabili;
  • apertura minima a f/22;
  • buona silenziosità del motore STM;
  • qualità dello sfocato migliorata;
  • messa a fuoco molto buona in tutte le situazioni standard.

CONTRO

  • Nitidezza ai bordi non esaltante (fino a f/2.8);
  • vignettatura evidente a tutta apertura;
  • qualche difficoltà nella messa a fuoco in situazioni critiche;
  • rumorosità del motore STM (migliora molto a variazioni di distanza di messa a fuoco contenute);
  • sfocato non eccellente in termini assoluti;
  • paraluce solo opzionale.

Questo obiettivo è adatto a te?

Più che chiederti se questo obiettivo fa per te, dovresti invece chiederti: “esiste un buon motivo per cui NON dovrei averlo?“.

Se sei abituato a fotografare utilizzando solo gli zoom dei kit standard, avere nel tuo corredo un’ottica fissa con un’apertura di diaframma di f/1.8 può rendere molto più divertente la tua fotografia. In particolare, uno sfocato molto piacevole, renderà molto più d’effetto i tuoi ritratti.

La focale fissa, inoltre, ti spingerà a concentrarti sulla ricerca dell’inquadratura e della composizione migliore.

Infine, la maneggevolezza e la leggerezza del Canon 50mm f/1.8 STM possono fare la differenza in tutte quelle situazioni in cui un’attrezzatura leggera è preferibile, come nella street photography.

Per questo motivo è un obiettivo consigliato a tutti, anche al fotoamatore più esigente o al professionista.

Conclusione

Il vecchio 50mm f/1.8 II è stato per 25 anni un must per ogni fotografo che iniziava ad abbracciare la macchina fotografica.

Tuttavia la costruzione non era un granché e deludeva anche il rumoroso motore di messa a fuoco, che non riusciva facilmente a individuare il soggetto in condizioni di scarsa luminosità. Ma erano compromessi accettabili, pur di avere un obiettivo ottimo dal punto di vista didattico e di buona qualità ottica.

Nel nuovo 50mm f/1.8 STM molti di questi difetti sono stati eliminati.

Canon ha lasciato intatta la resa fotografica (infatti conserva lo stesso schema ottico), aggiornando tutto il resto.

L’attacco in metallo e la plastica di qualità superiore, oltre alle 7 lamelle arrotondate, lo dimostrano. Anche l’introduzione del motore STM, sicuramente più performante, è un importante aggiornamento.

D’altra parte, per il prezzo a cui viene venduto (al momento 115 euro su Amazon), può essere di gran lunga definito il miglior obiettivo per rapporto qualità/prezzo in circolazione.

Pensi non possa mancare nel tuo corredo fotografico? Allora acquistalo subito cliccando sul pulsante qui sotto:

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Autore: Marco Morelli

Ho iniziato ad interessarmi alla fotografia molti anni fa, usando le mie foto come spunto per il mio primo grande amore: la pittura. Col tempo, poi, la fotografia è diventata la mia principale passione e il mio lavoro. Dipingere mi ha insegnato il piacere di osservare i dettagli e di cercare un significato in ciò che, abitualmente, passa nell'indifferenza della normalità. Oggi, la fotografia, la pittura, il disegno e la grafica sono solo alcuni dei mezzi che utilizzo per raccontare le mie emozioni. Puoi seguirmi anche sul mio sito: www.marcomorelli.eu

Fotografia no stress!

Iscriviti alla mailing list e ricevi la guida alla fotografia passo passo via email. E' gratis!

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.

  • Io ho la vecchia versione e sono davvero molto soddisfatto :-)

  • Arsenio Lupin

    Io sto valutando l’acquisto del nuovo che su Amazon si trova a 113 euro, onestissimo, più che altro è rivendere il vecchio a una cinquantina di euro! Certo che rimane rapporto qualità prezzo il miglior obiettivo Canon!!! Aaaa dimenticavo complimenti per l’articolo!!!

Fotografia no stress!

Iscriviti alla mailing list e ricevi la guida alla fotografia passo passo via email. E' gratis!

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.

Chi c'è dietro FotoComeFare?



authorMi chiamo Alberto Cabas Vidani, sono un informatico per formazione e un fotografo per passione.


Ho fondato FotoComeFare nel 2010 per condividere le conoscenze che avevo acquisito e che continuo ad acquisire su fotografia digitale e fotoritocco.


Voglio rendere queste conoscenze accessibili a chiunque, anche ai principianti assoluti.


Per contattarmi, vai alla pagina dei contatti.


Privacy Policy

© 2010-2014 FotoComeFare, tutti i diritti riservati / Cabas Vidani Alberto, vicolo della Sedima, 23 - 34076 Romans d'Isonzo (GO)
P.IVA 01139850315, CF CBSLRT82C07F356B, numero REA GO-75162
N° fax +3904811901128

FotoComeFare partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Sprintrade network.