Instagram: 15 splendidi profili per incuriosirti ed ispirarti

Instagram: 15 splendidi profili per incuriosirti ed ispirarti

Sei ottobre 2010: i possessori di iPhone trovano nel loro App Store un nuovo social network fotografico destinato da lì a poco a conquistare un enorme numero di utenti. L’arrivo di Instagram sull’Apple Store è accompagnato da una brevissima descrizione che chiarisce subito la natura della neonata app: rendere le fotografie da mobile “fast, simple and beautiful” [N.d.a. belle, facili e veloci]. Approda poi sui sistemi Android il 3 aprile 2012. Così inizia la conquista degli smartphone da parte di Instagram.

La mia prima foto pubblicata è datata 5 aprile 2012… ed è terribile: i  filtri integrati dalle eleganti vibrazioni vintage mi avevano subito intrigata e mi ero lasciata prendere un po’ troppo la mano. Se la qualità dei miei post non era decisamente granché, avevo però già iniziato a riflettere su questa nuova app che stava ormai spopolando in tutto il mondo.

Instagram e i fotografi professionisti

La diffusione di Instagram ha immediatamente diviso l’opinione dei fotografi professionisti. Alcuni vedevano l’app come una sorta di passepartout che autorizzava anche chi possedeva uno smartphone di considerarsi fotografo.

In realtà col passare del tempo le paure sono sfumate. Abbiamo capito che sarà sempre la qualità a fare la differenza. Ciò vale ancora di più in un mondo dove lo standard è dato dalla facilità di applicare dei filtri, dal proliferare di gattini, scarpe col tacco, vestiti alla moda e cibo ben impiattato. La tecnica, la capacità professionale e il tocco dell’artista capace di raccontare un mondo, una storia, in uno scatto, hanno maggiore possibilità di emergere.

Per molti professionisti infatti Instagram si è rivelato un ottimo strumento per promuovere il proprio lavoro proprio perché lascia parlare in primis le immagini. Inoltre è un social network che, grazie all’uso degli hashtag, potenzialmente permette di connettersi a milioni e milioni di utenti. Instagram ha avuto effettivamente il merito e l’intuizione di rivoluzionare il mondo della fotografia, trasformando l’immagine in un elemento di viralità sociale e apportando un cambiamento non da poco. Oggi infatti una foto condivisa su un social network non è più solamente una bella immagine, una fonte di ricordi ed emozioni, un’opera d’arte, ma diventa sempre di più un messaggio, uno spunto per una conversazione, un punto di connessione (quasi) diretto tra una star e i propri fan. Non che prima i lavori dei grandi artisti non fossero dei messaggi, ma è proprio la viralità del mezzo a rendere questo aspetto sempre più preponderante.

Non solo, la possibilità di interpretazione e di riuso dell’immagine (data  da condivisioni e commenti) ha portato ad una sorta di approccio co-creativo alla fotografia, che viene arricchita grazie ai contenuti, ai ricordi, alle emozioni e alle impressioni apportati dalla community. Penso che sia senza dubbio questo il grande punto di forza di Instagram, la capacità di aggregare persone e unirle attorno alla stessa passione, nonché dare loro la possibilità di esprimersi, di raccontarsi attraverso il proprio personale storytelling e soprattutto di interagire. Sempre attraverso le immagini.

È questo ciò che mi ha colpito di Instagram e con queste idee mi sono approcciata a questo social network. Io non sono una fotografa professionista e non ho la presunzione di ritenermi tale solo perché qualcuno dei miei lavori ha ricevuto qualche commento positivo. Però ho trovato su Instagram un piccolo, piacevole mondo dove postare le mie foto, dove sperimentare con i contenuti ma soprattutto dove scoprire i lavori degli altri.

Ho trovato alcuni profili Instagram con foto incredibili. Ora voglio condividere con te quelli che più mi hanno colpito. Spero così di aiutarti a trovare ispirazione e, perché no,  di sorprenderti un po’ con dei piccoli capolavori.

I profili più interessanti di Instagram

Ho imparato, durante la mia permanenza su Instagram, che i profili più seguiti hanno uno stile unico e costante nelle foto che pubblicano, una coerenza creativa che li contraddistingue: può essere la desaturazione, un determinato tipo di costruzione dello scatto, il minimalismo, la scelta del formato portrait o landscape, o altro. Inoltre sono selettivi: preferiscono pubblicare poche foto ed evitare l’effetto catalogo generale. Per il portfolio completo c’è il sito personale o Flickr. L’impressione generale che si ha visualizzando il profilo di questi instagramers è che ci sia un racconto univoco, che include ogni immagine.

Il minimalismo

La fotografia minimalista, con tutte le declinazioni di stile possibile (chi sceglie un’unica tonalità di colore o un particolare taglio prospettico) sembra essere quella più gettonata, perciò di profili interessanti su questo fronte se ne trovano parecchi. Ecco i miei preferiti.

La palermitana Francesca Salerno, @o0fs0o, oltre a scegliere soggetti minimali adotta colori chiari e inquadrature intriganti. Il risultato è un piacere per gli occhi!

Uno spettacolo di colori e di composizioni sono i lavori di Cay Mae, @cay_mae, che oltre al proprio profilo personale porta avanti il progetto @365_today, postando una foto al giorno per tutto l’anno senza mai perdere un colpo.

zinnias & polkas.

A post shared by cay (@cay_mae) on

La fiorentina Matilde Minauro amministra con eleganza il profilo @quietpoem dove presenta con coerenza alcuni dei suoi lavori come fotografa professionista. Sceglie di lavorare sulla desaturazione dei colori, esplorando le tonalità del grigio e del bianco, creando così una sorta di puzzle, dove le immagini combaciano perfettamente, entrando in sintonia una con l’altra e dando un effetto di perfezione.

A sweet awakening w/@bluemoanin. Have a lovely Saturday y'all.

A post shared by Matilde (@quietpoem) on

Il colore

Per gli amanti dei colori pastello c’è @pastelwood dove la francese Marion racconta i suoi viaggi e le sue giornate con inquadrature semplici, piacevoli e rigorosamente color pastello, come dice il nome!

Esemplare è anche il profilo di Benedetto Demaio, @benedettodemaio, che riesce a fare dei colori e della pittura un vero e proprio capolavoro. Ogni sua foto è sempre ben studiata e mai banale, segue la linea del colore turchese, applicandola in qualsiasi immagine, sempre allo stesso livello di tonalità.

Il cibo

Spostiamoci ora verso il comparto fotografico dedicato al cibo. Esistono profili molto interessanti che riescono a coinvolgere nonostante la tematica sia considerata forse un po’ il cliché negativo del social network. Ecco i miei preferiti:

Un profilo su tutti è quello di Stefania Gambella, fotografa di Cagliari che su Instagram è conosciuta come @stefinstax. Ecco, le foto di Stefania mettono davvero l’acquolina in bocca e quando devia dal soggetto principale per mostrare paesaggi o particolari di viaggio le foto non risultano mai fuori posto. Al contrario, creano un continuum ideale con quanto pubblicato in precedenza: il suo profilo è esemplare di quanto accennavo in precedenza sulla coerenza creativa.

Oggi ho provato a fare per la prima volta in vita mia il frosting per i cupcakes. Ho scelto di farlo con il formaggio e panna montata. Il sapore è buonissimo, però la mia manualità lo ha reso abbastanza discutibile esteticamente. Sono sicuramente molto più food stylist che cuoca, tuttavia non mi arrendo e continuerò a fare pratica 😊 buon fine settimana a tutti! #ifoodit #italiaintavola #f52grams #verilymoment #fellowmag #foodditaly #feedfeed #cookmagazine #OnTheTable #darlingweekend #gloobyfood #morningslikethese #thatsdarling #folkgood #tv_living #feelfreefeed #lifeandthyme #click_vision #simpleandbeyond #still_life_gallery #jj_indetail #foragebyfolk #vzcomade #beautifulcuisines #flatlayforever #hautecuisines #rsa_vsco #kitchenbowl

A post shared by Stefania Gambella (@stefiinstax) on

Un’altra instagramer dedita alle foto di cibo – ma con un grande tocco di originalità – è Brittany Wright, @wrightkitchen, fotografa con sede a Seattle, che crea straordinarie composizioni con frutta, verdura, ciambelle, fiori e chi più ne ha più ne metta. Ogni composizione si caratterizza per forme e colori affascinanti. Trovo meraviglioso il suo profilo!

L’ultimo profilo è quello di @eatingpatterns, creato dalla spagnola Vega che ha unito in modo meraviglioso il lavoro di designer tessile con la sua passione per la cucina. Il risultato è sorprendente.

Zoodles, dried tomatoes and capers! ➰

A post shared by E A T I N G P A T T E R N S (@eatingpatterns) on

Il viaggio

Gli igers appassionati di viaggio sono tantissimi e per questo trovare la qualità nelle loro foto non sempre è facile. Per questo i profili che ho scelto di seguire, oltre ad avere splendide foto di paesaggi, hanno ognuno una forte peculiarità.

Di seguito quelli che mi hanno colpita di più:

Il profilo @xicaxico è molto interessante, si tratta di una coppia spagnola, Xica e Xico appunto, che in un modo o nell’altro compaiono sempre nei propri lavori, come un’intima firma posta in prima persona. Le loro composizioni sono sempre perfette, i tagli intriganti, i colori ben calibrati. Davvero da non perdere.

Yuta Itabashi, @yutaitabashi, ha portato su Instagram la sua collezione di WakuWaku, ovvero gli eventi, le persone e i luoghi che lo hanno colpito e che gli hanno lasciato qualcosa. È una raccolta di foto in campi molto lunghi, sviluppate per lo più in verticale, che raccontano momenti e paesaggi visti da un occhio fotografico dalla precisione chirurgica.

ㅤ 🔵⚫️⚪️🔴 〽️

A post shared by Yuta Itabashi (@yutaitabashi) on

Il profilo dell’americano Noah Sorensen, @nsorensenphoto, è ricco di foto molto potenti, che riportano paesaggi e particolari d’impatto. I suoi lavori sui fari sono meravigliosi.

ㅤ 🔵⚫️⚪️🔴 〽️

A post shared by Yuta Itabashi (@yutaitabashi) on

La misteriosa mano dietro al profilo Urbaneism, @urbaneism, propone invece istantanee di vita e particolari di viaggio legati alle città. Il risultato è un insieme di foto diverse ma coerenti con lo scopo. Molto interessante.

Musée Rodin

A post shared by Urbaneism (@urbaneism) on

Per concludere, un po’ di magia

Per concludere vorrei proporre gli ultimi tre profili, un po’ diversi dal solito.

Book_50, @book_50, è il profilo di Sarah, giovane insegnante che al college si è prefissata di leggere almeno 50 libri ogni anno e nel luglio 2015 ha deciso di portare questo progetto su un blog personale con Instagram annesso. Nelle sue foto Sarah presenta il libro o i libri che sta leggendo corredati da piccoli elementi coerenti col tema affrontato, creando una cornice semplice ma perfetta. Sembra banale? Vedere per credere.

L’artista sudcoreana Jinwoon Pak ha un profilo Instagram perfetto. Quasi tutti gli artisti sui propri profili tendono a volte a perdere un po’ la bussola mostrando immagini poco coerenti o poco funzionali a ciò che l’artista vuole esprimere. Non è il caso di Jinwoon che su @jinwoon_pak posta si immagini dei propri lavori, immagini di work in progress o delle opere da lei pubblicate ma tutto è estremamente calibrato e coerente con se stesso. E questo viene molto molto apprezzato!

#illustration #wip #jiwoonpak

A post shared by 박지운 Jiwoon Pak (@jiwoon_pak) on

Per concludere voglio condividere il mio profilo preferito in assoluto, una vera e propria magia. Sto parlando della straordinaria fotografa russa Dina Belenko, @dinabelenko, che propone conceptual still life photographs. Le sue condivisioni mostrano opere concluse, particolari, work in progress e studi che l’artista sta portando avanti, il tutto coadiuvato da colori brillantissimi ed effetti visivi che rendono il tutto una vera e propria delizia per gli occhi!

Stargazers #cosmos #space #stars #stargazer #astronomy #coffee #topview

A post shared by Conceptual still life ☕ (@dinabelenko) on

Spero di essere riuscita a farti conoscere qualche nuovo artista e che possano essere fonte di sorpresa e ispirazione per i tuoi futuri progetti. Conosci altri profili interessanti? Ti hanno aiutato qualche volta a trovare la giusta ispirazione?

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Autore: Rachele Ravanini

Rachele Ravanini è Content Producer e Graphic Designer di Stampaprint S.r.l., azienda leader in Italia nel settore della stampa online. Ha studiato Economia dell'Arte e Storia dell'Arte orientale, ha collaborato con La Biennale di Venezia e diverse gallerie d'arte. Come grafica e designer freelance ha avuto collaborazioni con importanti aziende e associazioni. È una grande lettrice e nutre una grande passione per il cinema, l'arte e la fotografia.

Chi c'è dietro FotoComeFare?



authorMi chiamo Alberto Cabas Vidani, sono un informatico per formazione e un fotografo per passione.


Ho fondato FotoComeFare nel 2010 per condividere le conoscenze che avevo acquisito e che continuo ad acquisire su fotografia digitale e fotoritocco.


Voglio rendere queste conoscenze accessibili a chiunque, anche ai principianti assoluti.


Per contattarmi, vai alla pagina dei contatti.


Privacy Policy

© 2010-2014 FotoComeFare, tutti i diritti riservati / Cabas Vidani Alberto, vicolo della Sedima, 23 - 34076 Romans d'Isonzo (GO)
P.IVA 01139850315, CF CBSLRT82C07F356B, numero REA GO-75162
N° fax +3904811901128

FotoComeFare partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Sprintrade network.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni