Sembra che alcuni fotografi abbiano un’inclinazione naturale per i ritratti, quasi tutti i loro lavori sono caratterizzati dagli elementi che rendono grande un ritratto e sembra che ciò venga loro naturale.

Non so se esista un gene che rende alcuni fotografi dei ritrattisti migliori di altri o se ciò avvenga attraverso una pratica costante. Ma ad ogni modo, è bene fare pratica, così che possiamo continuare a sperare di diventare, un giorno, dei bravi ritrattisti.

I suggerimenti qui sotto ti dovrebbero aiutare un minimo nel tuo percorso per raggiungere questo obiettivo.

Questi consigli hanno poco a che fare con la tecnica, come quali impostazioni e flash utilizzare, e si basano invece su quegli aspetti pratici intangibili che si pongono al centro della fotografia di ritratto. Continua a leggere.

1. Stabilisci una connessione

Ricorda, parliamo di fotografia di ritratto, di fotografie di persone. Quindi devi imparare a vedere i tuoi soggetti come qualcosa di più di semplici soggetti.

Se la persona che sta dietro alla macchina fotografica riesce a stabilire un buon rapporto con la persona che ti sta di fronte, allora tutto diventa più facile.

La lunghezza delle lenti, le impostazioni della fotocamera e le luci non sono fattori significativi, mentre una sensazione di fiducia e un clima rilassato tra il soggetto e il fotografo costituiscono qualcosa di estremo valore per creare un ritratto che abbia “un che di speciale”.

Image by Peter McConnochie, on Flickr

2. Qualche lusinga aiuterà ad avere successo

Oltre alla creazione di una connessione, puoi aumentare la fiducia del tuo soggetto facendogli dei complimenti. Mettiti nei panni del tuo soggetto in quel momento.

È probabile che abbia impiegato diverso tempo per prepararsi a quella sessione, finendo consapevolmente col fare qualcosa che lo spinge al di fuori della propria zona di comfort.

Immagina quanto può essere imbarazzante avere un fotografo che ti punta addosso una macchina fotografica e non sapere cosa pensa. Quindi dì al tuo soggetto quanto lo trovi meraviglioso.

Sii entusiasta quando ti complimenti con lui o lei. L’aumento di sicurezza del tuo soggetto apparirà chiaramente negli scatti finali.

Image by Anastasia R, on Flickr

 3. Scatta nell’ambiente preferito dal tuo soggetto

Un ritratto può essere scattato ovunque. Sono certo che nessuno avrebbe qualcosa da obiettare su una spiaggia piena di palme. E sugli studi con uno sfondo di mussola. Nulla, tuttavia, è necessario per creare uno scatto di successo.

Infatti potrebbe risultare ideale scattare all’interno o vicino alla casa del soggetto, perchè la familiarità con quel luogo potrebbe farlo sentire a proprio agio, consentendo alla sua personalità di emergere più facilmente.

Forzare le persone a sedersi sotto le luci incandescenti o a resistere davanti alla frenesia dei flash quando si sentono chiaramente a disagio è controproducente. E non è carino.

Quindi vai con il tuo soggetto nel luogo che ama, qualunque esso sia, e otterrai dei ritratti che riflettono veramente la sua personalità.

Image by MOTOKI Plasticboystudio, on Flickr

4. Cattura i momenti spontanei

È facile cadere vittima dell’abitudine di far mettere in posa i tuoi soggetti e scattare; posa, scatto, posa, scatto e andare a casa.

Sotto alcuni aspetti, le cose funzionano semplicemente così, questo è il modo in cui la maggior parte dei ritratti vengono scattati. Ma c’è sempre qualcos’altro da scoprire, qualcosa che non devi sottostimare o ignorare.

Ad un certo punto, quando non stai più scattando “in modo formale”, potrebbe emergere un’occasione (magari stai cambiando l’ambientazione oppure stai chiudendo la sessione).

Questi  momenti senza macchina fotografica, quando il soggetto non si sente addosso il peso dell’obiettivo, forniscono l‘opportunità di cogliere qualche scatto veloce.

La naturalezza di queste foto spontanee può rivelare l’autenticità ricercata dal fotografo ritrattista.

Image by Iryna Yeroshko, on Flickr

5. Scatta in priorità di apertura

I fotografi con esperienza e quelli che si autodefiniscono esperti probabilmente insisteranno sull’importanza di scattare sempre manualmente, il che va bene.

Ma se stai cercando di liberarti dei problemi tecnici senza tradire la tua visione creativa, allora utilizza la modalità a priorità di apertura.

Al fine di isolare le caratteristiche facciali dovrai impostare un’apertura piuttosto piccola, di solito da f/2.8 a f/5.6. Poi la tua macchina sceglierà il tempo di esposizione appropriato.

Se ritieni che questo non sia abbastanza veloce rispetto all’apertura che hai scelto al fine di avere la giusta messa a fuoco, alza semplicemente l’ISO. Vista la qualità della maggior parte dei sensori DSLR, passare da un ISO 100 a un ISO 400 non influenzerà negativamente le tue immagini.

Image by jDevaun, on Flickr

6. Non avere paura della tua creatività

Non lasciare che le regole blocchino i tuoi risultati. Non c’è ragione per cui tu debba scattare foto di cui non sei entusiasta.

Sii creativo quando scatti dei ritratti, per esempio:

  • Usa delle lenti non tradizionali – il grandangolo non è il massimo per i volti ma, se usato nel modo giusto, può permetterti di creare dei ritratti unici e attraenti; usa il grandangolo anche per i ritratti a figura intera o per quelli paesaggistici.

Image by Robert Bejil, on Flickr

  • Usa un’ambientazione creativa – invece di posizionare il tuo soggetto di fronte a un muro o sullo sfondo dello studio utilizza qualcosa di più dinamico: finestre, porte, alberi, tutto può costituire una cornice idonea.

Image by Lies Thru a Lens , on Flickr

  • Sovraesponi – non hai bisogno di un’ illuminazione elaborata per ottenere un aspetto pulito, luminoso e a basso contrasto. Anche se non è un “vero” scatto a basso contrasto, una leggera sovraesposizione può donare alla tua foto il giusto carattere.

Image by Light – VoxEfx by Vox Efx, on Flickr

  • Introduci degli arredi scenici – può essere qualunque cosa: un fiore da tenere in mano, una sedia su cui sedersi, qualunque cosa che possa far sentire il tuo soggetto a proprio agio. Inoltre, aggiungere alcuni oggetti consente di donare una grandezza ulteriore alla foto.

Image by Larissa S., on Flickr

  • Vai con l’elaborazione creativa – qui il limite è il cielo. Al di là della normale messa a fuoco degli occhi e della rimozione delle imperfezioni, puoi introdurre delle trame, creare una doppia esposizione o utilizzare l’isolamento attraverso il colore.

Image by MahPadilha, on Flickr

  •  Guarda oltre il viso – i ritratti non devono sempre concentrarsi sul viso. Cerca di concentrarti su un’altra parte del corpo.

Image by Bhumika Bhatia, on Flickr

Riassumendo, cerca semplicemente di seguire il tuo istinto creativo e sii consapevole che anche tu puoi diventare un buon ritrattista.

Continua a scattare.

Articolo di JASON D. LITTLE, liberamente tradotto dall’originale: http://www.lightstalking.com/how-to-capture-portraits-that-are-more-than-just-snapshots.