Composizione fotografica: come usare le linee diagonali per condurre l’occhio dell’osservatore

Composizione fotografica: come usare le linee diagonali per condurre l’occhio dell’osservatore

Se vogliamo produrre delle fotografie che siano più che scatti casuali, dobbiamo saper applicare alcune regole di composizione. Ad esempio, una semplice regola di sicuro effetto è la regola dei terzi.

Molte regole e principi della composizione fotografica hanno lo scopo di far in modo che l’occhio dell’osservatore della foto venga condotto all’interno della foto, ad esempio verso il soggetto principale.

Lo scopo di queste regole è simile a quello degli stratagemmi che in letteratura si usano per creare suspense ed indurre un lettore a proseguire nel libro e raggiungere la conclusione o gli eventi più importanti narrati.

Un modo universalmente riconosciuto di condurre l’occhio dell’osservatore è quello di usare linee diagonali.

L’occhio umano, quando trova in una foto una linea diagonale, tende a seguirla. In particolare, le linee diagonali seguite più naturalmente sono quelle che si estendono da un punto in basso a sinistra ad un punto in alto a destra di una foto.

Le diagonali che partono esattamente da un angolo della foto sono meno piacevoli per l’occhio rispetto a quelle che partono da altri punti collocati sul bordo della foto.

Come ottenere semplicemente linee diagonali

At the feet of the Empire State Building

A 18 mm l’effetto prospettico è estremizzato e slancia l’occhio dell’osservatore.

Ovviamente, non è sempre possibile introdurre linee diagonali in uno scatto. È sempre necessario osservare con estrema attenzione la scena che si sta inquadrando per individuare eventuali linee che possono aiutarci.

Qualora queste non fossero presenti è possibile introdurle “artificialmente“. Ecco due semplici modi per farlo:

  • ruotare la fotocamera, o cambiare punto di vista, compatibilmente con l’orientamento che devono mantenere gli elementi all’interno della scena inquadrata,
  • cercare la prospettiva, ad esempio sfruttando staccionate, muretti, strade, magari amplificando l’effetto prospettico per mezzo di una lunghezza focale ridotta.
Line Abreast by chefranden, on Flickr
Creative Commons Creative Commons Attribution 2.0 Generic License   by  chefranden 

Come imparare ad usare le linee diagonali nella composizione

Come spesso accade, un modo ottimo per assimilare i concetti della composizione è quello di studiare le opere di bravi fotografi.

Proviamo quindi ad osservare con attenzione foto che ci hanno veramente colpito e a capire quali di queste impiegano linee diagonali per attrarre il nostro occhio all’interno della scena fotografata.

Healthy Red Tomatoes with Water Drops

La diagonale può essere anche solo suggerita dalle posizioni degli oggetti.

Healthy Red Tomatoes with Water Drops di epSos.de

Un modo più attivo per esercitarci nell’uso delle linee diagonali nella composizione fotografica è quello di cercare di introdurre coscientemente linee diagonali all’interno delle nostre composizioni.

A tale scopo è indispensabile, ogni volta che scattiamo una foto, considerare attentamente tutti gli elementi della scena e cosa eventualmente dobbiamo cambiare se vogliamo introdurre delle linee diagonali.

Infine, possiamo riconsiderare foto che abbiamo scattato in passato e immaginare ad esempio come avremmo potuto migliorarle introducendo delle linee diagonali nella composizione.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Autore: Alberto Cabas Vidani

Ho fondato FotoComeFare nel 2010 per divulgare la fotografia digitale. Ho fatto in modo che gli articoli su questo sito riuscissero sempre a insegnare o ispirare, usando un linguaggio comprensibile a chiunque.
Ora FotoComeFare è uno dei siti più visitati (se non il più visitato) tra quelli che insegnano la fotografia in Italia. Da un blog con un solo autore (me stesso), è diventato un sito con un’intera redazione.
Spero di poter continuare su questa strada e di continuare ad aiutarti a comunicare con le migliori foto possibili.

  • massi.979

    ottimo anche questo articolo…molto utile! grazie e complimenti!

    • Alberto Cabas Vidani

      Prego e grazie dei complimenti!

  • Luigina la Rizza

    Ciao leggendo l’articolo non mi sono molto chiare le frasi del paragrafo introduttivo quando dici che “le linee diagonali seguite più naturalmente sono quelle che si estendono da un punto in basso a sinistra ad un punto in alto a destra di una foto.”
    Subito dopo dici che “Le diagonali che partono esattamente da un angolo della foto sono meno piacevoli per l’occhio rispetto a quelle che partono da altri punti collocati sul bordo della foto.”
    Quindi sostanzialmente le diagonali non devono partire dall’angolo in basso a sinistra ma da un punto diverso, sempre collocato in basso a sinistra della foto giusto?

    • Alberto Cabas Vidani

      Sì, esatto.
      I punti di partenza dovrebbero essere vicini agli angoli, ma non esattamente corrispondenti con questi.

Chi c'è dietro FotoComeFare?



authorMi chiamo Alberto Cabas Vidani, sono un informatico per formazione e un fotografo per passione.


Ho fondato FotoComeFare nel 2010 per condividere le conoscenze che avevo acquisito e che continuo ad acquisire su fotografia digitale e fotoritocco.


Voglio rendere queste conoscenze accessibili a chiunque, anche ai principianti assoluti.


Per contattarmi, vai alla pagina dei contatti.


Privacy Policy

© 2010-2014 FotoComeFare, tutti i diritti riservati / Cabas Vidani Alberto, vicolo della Sedima, 23 - 34076 Romans d'Isonzo (GO)
P.IVA 01139850315, CF CBSLRT82C07F356B, numero REA GO-75162
N° fax +3904811901128

FotoComeFare partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Sprintrade network.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni