Se vogliamo produrre delle fotografie che siano più che scatti casuali, dobbiamo saper applicare alcune regole di composizione. Ad esempio, una semplice regola di sicuro effetto è la regola dei terzi.

Molte regole e principi della composizione fotografica hanno lo scopo di far in modo che l’occhio dell’osservatore della foto venga condotto all’interno della foto, ad esempio verso il soggetto principale.

Lo scopo di queste regole è simile a quello degli stratagemmi che in letteratura si usano per creare suspense ed indurre un lettore a proseguire nel libro e raggiungere la conclusione o gli eventi più importanti narrati.

Un modo universalmente riconosciuto di condurre l’occhio dell’osservatore è quello di usare linee diagonali.

L’occhio umano, quando trova in una foto una linea diagonale, tende a seguirla. In particolare, le linee diagonali seguite più naturalmente sono quelle che si estendono da un punto in basso a sinistra ad un punto in alto a destra di una foto.

Le diagonali che partono esattamente da un angolo della foto sono meno piacevoli per l’occhio rispetto a quelle che partono da altri punti collocati sul bordo della foto.

Come ottenere semplicemente linee diagonali

At the feet of the Empire State Building

A 18 mm l’effetto prospettico è estremizzato e slancia l’occhio dell’osservatore.

Ovviamente, non è sempre possibile introdurre linee diagonali in uno scatto. È sempre necessario osservare con estrema attenzione la scena che si sta inquadrando per individuare eventuali linee che possono aiutarci.

Qualora queste non fossero presenti è possibile introdurle “artificialmente“. Ecco due semplici modi per farlo:

  • ruotare la fotocamera, o cambiare punto di vista, compatibilmente con l’orientamento che devono mantenere gli elementi all’interno della scena inquadrata,
  • cercare la prospettiva, ad esempio sfruttando staccionate, muretti, strade, magari amplificando l’effetto prospettico per mezzo di una lunghezza focale ridotta.
Line Abreast by chefranden, on Flickr
Creative Commons Creative Commons Attribution 2.0 Generic License   by  chefranden 

Come imparare ad usare le linee diagonali nella composizione

Come spesso accade, un modo ottimo per assimilare i concetti della composizione è quello di studiare le opere di bravi fotografi.

Proviamo quindi ad osservare con attenzione foto che ci hanno veramente colpito e a capire quali di queste impiegano linee diagonali per attrarre il nostro occhio all’interno della scena fotografata.

Healthy Red Tomatoes with Water Drops

La diagonale può essere anche solo suggerita dalle posizioni degli oggetti.

Healthy Red Tomatoes with Water Drops di epSos.de

Un modo più attivo per esercitarci nell’uso delle linee diagonali nella composizione fotografica è quello di cercare di introdurre coscientemente linee diagonali all’interno delle nostre composizioni.

A tale scopo è indispensabile, ogni volta che scattiamo una foto, considerare attentamente tutti gli elementi della scena e cosa eventualmente dobbiamo cambiare se vogliamo introdurre delle linee diagonali.

Infine, possiamo riconsiderare foto che abbiamo scattato in passato e immaginare ad esempio come avremmo potuto migliorarle introducendo delle linee diagonali nella composizione.