Molti fotografi, sia amatori che professionisti, sono “terrorizzati” dalla postproduzione fotografica per motivi diversi.

Lo sviluppo è una fase cruciale di tutto il processo fotografico, in quanto può migliorare sensibilmente o danneggiare irreparabilmente i tuoi scatti.

Chi è alle prime armi spesso è spaventato dalla complessità dei software di fotoritocco. Questi programmi, in effetti, mettono a disposizione una enorme quantità di strumenti. Finchè non acquisisci un minimo di dimestichezza, puoi essere colto da frustrazione.

Anche il professionista, però, può avere i suoi buoni motivi per non amare questa fase del lavoro. Uno di questi, per esempio, può essere il gran numero di immagini da gestire e lavorare.

In commercio esistono molti software dedicati alla postproduzione. Probabilmente il più completo (e adatto ad un fotografo) è Lightroom di Adobe.

Ciò che differenzia questo software da tutti gli altri è la sua struttura modulare. L’interfaccia, infatti, è organizzata in Moduli, ognuno dedicato ad una fase ben precisa dello sviluppo fotografico.

L’ultima versione, Lightroom Classic CC, è composta da 7 moduli: Libreria, Sviluppo, Mappa, Libro, Presentazione, Stampa e Web.

Imparare Lightroom in tutte le sue innumerevoli sfaccettature non è semplicissimo. In rete esistono molti tutorial, ma la maggior parte di essi sono superficiali e approssimativi.

Esistono anche delle guide, cartacee o in versione elettronica. Ad esempio le guide di Adobe sono senz’altro molto complete, però può risultare poco pratico (e anche un po’ noioso) studiare su un libro di testo.

Puoi seguire un workshop, ma naturalmente devi essere sicuro di trovare un docente all’altezza.

In questo articolo ti parlerò di un altro possibile modo di imparare Lightroom, ovvero seguire un videocorso.

Nello specifico, ti parlerò del videocorso su Lightroom Classic CC a cura di Simone Poletti, uno dei fotoritoccatori più preparati a livello nazionale .

Se non hai tempo per seguire un workshop o la voglia di studiare su un testo, seguire un videocorso è una soluzione che dovresti considerare.

Un videocorso, infatti, ti dà l’indubbio vantaggio di imparare con i tuoi tempi. Inoltre, puoi riguardarlo tutte le volte che vuoi, finchè non apprendi tutti i concetti.

Cosa imparerai da questo corso

Ciò che differenzia questo videocorso da tutti gli altri è il suo taglio prettamente pratico. Nel videocorso su Lightroom Classic CC imparerai soprattutto a gestire il flusso di lavoro nella maniera più efficace possibile.

Simone Poletti ti mette a disposizione la sua grande esperienza per descriverti, con parole semplici, tutte le potenzialità di Lightroom.

Conoscere gli strumenti da soli, però, non è sufficiente. Se vuoi trarre il massimo da Lightroom è essenziale seguire un flusso di lavoro efficace e veloce. Questo videocorso ti insegna proprio questo.

Il corso ti insegna ad usare Lightroom in maniera approfondita, ma è pensato anche per chi necessita di usarlo in maniera più basilare.

Le lezioni 8 (Sviluppo base) e 9 (Sviluppo completo) sono strutturate proprio in quest’ottica. Puoi iniziare imparando gli strumenti essenziali di postproduzione. Poi, successivamente, se ne avrai necessità potrai approfondire i concetti.

Ciò che ho maggiormante apprezzato di questo corso è stata la sua capacità di rendere più veloce il lavoro di postproduzione. In fondo un fotografo vuole soprattutto scattare, non passare ore e ore davanti allo schermo di un computer.

Al termine del videocorso su Lightroom Classic CC sarai in grado di abbassare notevolmente i tempi di postproduzione, migliorando contemporaneamente la qualità della stessa.

I contenuti del videocorso Lightroom Classic CC

Il videocorso Lightroom Classic CC si sviluppa complessivamente in 24 lezioni. La durata complessiva del corso è di quasi 7 ore.Ma vediamo nello specifico di cosa si parla in ognuna delle lezioni:

  1. Introduzione
  2. Lightroom e il RAW
    Viene spiegato a cosa serve Lightroom, in cosa si distingue da Camera Raw e le sue differenze con Photoshop. Vengono smontati molti luoghi comuni “da bar”. Poi si passa alla spiegazione del file RAW, indispensabile per capire come sfruttarlo davvero al meglio.
  3. Interfaccia
    Primo passo fondamentale: prendere dimestichezza con l’interfaccia di Lightroom. Soprattutto per chi è abituato a Camera Raw (ma, in generale, a qualunque altro software), “digerire” l’interfaccia di Lightroom può essere difficile. Qui ti viene spiegato quali sono i punti di riferimento da considerare per trarre il miglior vantaggio da questo software, ovvero la semplicità di utilizzo.
  4. Catalogo
    Chiarimenti su come funziona il Catalogo, ovvero l’elemento di gestione della libreria e di tutti i tuoi file. Grazie a delle slide graficamente molto efficaci, viene spiegato come Lightroom gestisce i vari file RAW, le modifiche e le esportazioni definitive.
  5. Importazione
    Dopo le prime lezioni di doverosa introduzione, si passa fattivamente alla lavorazione dei file. “Importazione” è il primo passo per importare i tuoi file da lavorare nella sessione di lavoro. Vengono elencate le diverse possibilità di importazione e viene approfondita la gestione dei cataloghi. Si introduce l’uso delle parole chiave, strumento di gestione davvero potente.
  6. Libreria
    Uno dei moduli di Lightroom più importanti in assoluto. Viene spiegato come organizzare le tue foto in maniera ordinata grazie alle raccolte. Inoltre, viene mostrato come è possibile utilizzare i “filtri librerie” per velocizzare al massimo il flusso di lavoro. Si approfondisce l’uso delle parole chiave.
  7. Scelta
    In questa lezione si rivede per intero tutto il processo di acquisizione delle immagini, tappa fondamentale per fissare bene i concetti fin qui espressi. Successivamente, viene ulteriormente spiegato quali azioni adottare per velocizzare al massimo tutto il flusso di lavoro.
  8. Sviluppo base
    Le linee minime da seguire per ottenere uno sviluppo di qualità. Il videocorso si sofferma sull’uso dei predefiniti di Lightroom (e dei preset in generale), analizzandone i pro e i contro. Soprattutto si inizia a familiarizzare con lo sviluppo vero e proprio.
  9. Sviluppo completo
    La lezione più corposa di tutto il videocorso. Si insegna a sfruttare Lightroom in tutta la sua potenza: istogramma, sviluppo, curve di viraggio, ecc. Ogni strumento, se usato al massimo, permette uno sviluppo iper professionale dei tuoi file.
  10. Lavorare gruppi di immagini
    Una delle caratteristiche principali di Lightroom è quello di poter lavorare su più immagini contemporaneamente. In questa lezione ti viene insegnato come suddividere le tue immagini in gruppi da postprodurre in maniera mirata e, soprattutto, veloce.
  11. Sono il signor Wolf
    “Salve, sono il signor Wolf e risolvo problemi”. Questa mitica frase di John Travolta in Pulp Fiction è l’incipit di questa lezione. Qui, infatti, si spiegano i metodi per “salvare” gli scatti che nascono con dei problemi apparentemente irrisolvibili.
  12. Panorami e Merge
    Con questa lezione puoi imparare come unire più foto per ottenere un’immagine panoramica. Inoltre viene mostrato come postprodurre al meglio il risultato ottenuto. La seconda parte è dedicata all’HDR.
  13. Regolazioni locali
    Un sapiente uso delle regolazioni locali è ciò che può realmente fare la differenza in fase di postproduzione. In questa lezione ti viene spiegato come farlo con Lightroom, utilizzando i suoi potenti strumenti.
  14. Sviluppo inverso
    Lo sviluppo inverso è una tecnica poco conosciuta ma davvero efficace, soprattutto nella postproduzione di immagini con forti contrasti. Quindi ti viene spiegato come trarre il massimo beneficio da questa tecnica.
  15. Bianco e nero
    Croce e delizia di ogni fotografo, il bianco e nero è da sempre una delle conversioni più complesse da realizzare. In questa lezione vengono elencati gli innumerevoli strumenti di Lightroom per ottenere un bianco e nero efficace.
  16. Predefiniti
    L’utilizzo dei predefiniti è uno strumento eccezionale per velocizzare il lavoro di postproduzione. Una volta che hai trovato un set di sviluppo soddisfacente, puoi salvarlo direttamente su Lightroom e riutilizzarlo ogni volta che vuoi.
  17. Esportazione
    Una volta terminata la fase di sviluppo, arriva il momento di salvare il tuo lavoro. La fase di esportazione è una tappa fondamentale del tuo workflow. In questa lezione viene spiegato nei dettagli come procedere in maniera corretta, settando ogni parametro.
  18. 18. Mappa
    Lo strumento Mappa serve a ritrovare, appunto su una mappa, le tue immagini che sono state precedentemente geolocalizzate. È possibile anche usare questo strumento per assegnare un geotag alle tue foto.
  19. Libro
    Questa funzione di Lightroom è un impaginatore di album per le tue foto. Molto versatile e potente, ti fornisce tutti gli strumenti per realizzare un libro fotografico, disponendo testi, foto e copertina.
  20. Presentazione
    Il modulo Presentazione può esserti utile se devi creare una presentazione da mandare ad un potenziale cliente. Una sorta di PowerPoint evoluto, ma pensato per le esigenze del fotografo.
  21. Stampa
    Se devi stampare le tue foto, questo modulo ti permette di settare misure e margini. Viene inoltre gestito l’intero processo di stampa, dalla risoluzione al profilo colore.
  22. Web
    In questo modulo viene gestita, in maniera tutt’altro che basilare, la creazione di portfolio per il web. Vengono infatti forniti molti strumenti di impaginazione e layout che potrai caricare direttamente sul tuo sito.
  23. Preferenze
    Grazie alle Preferenze è possibile personalizzare al massimo il tuo Lightroom. Da qui puoi gestire l’interfaccia grafica, ma anche la gestione dei file, le prestazioni di sistema, la sincronizzazione, ecc.
  24. Conclusioni

Questo corso fa per te?

Se hai letto con attenzione il paragrafo precedente, avrai capito come questo videocorso su Lightroom Classic CC sia particolarmente corposo e completo.

Gli strumenti che ti mette a disposizione Lightroom sono veramente infiniti e coprono tutta la fase del processo fotografico. Dalla gestione del file RAW fino alla stampa finale delle tue foto, ogni processo è gestito alla perfezione.

Paradossalmente, il problema può essere proprio la vastità di strumenti disponibili. Per chi si approccia inizialmente al software, infatti, può risultare complesso districarsi tra tutte le sue funzioni.

Questo videocorso su Lightroom Classic CC, però, non è il classico corso dove si spiegano meccanicamente i vari strumenti.  Con questo corso potrai imparare innanzitutto a gestire correttamente e (soprattutto) velocemente, tutto il processo di sviluppo.

Per questo motivo, questo corso può essere enormemente d’aiuto anche a chi già conosce Lightroom ma intende velocizzare il processo di postproduzione.

Personalmente, avere la possibilità di postprodurre interi gruppi di foto, mi ha aperto un mondo. Adesso ho praticamente dimezzato il tempo che passavo davanti al computer.

Conclusioni

Lightroom è un software di postproduzione fotografica creato per i fotografi e pensato dai fotografi. Adobe, infatti, per mettere a punto interfaccia e strumenti si è avvalsa dell’ausilio di fotografi professionisti.

Non è una cosa così scontata. Non è ricorrente, infatti, che nella creazione di un software si sfrutti l’esperienza diretta dei professionisti che lo useranno (e che l’hanno usato).

Questo ha consentito ad Adobe di correggere difetti di impostazione, migliorandone sensibilmente la fruibilità. Aprendo la schermata di Lightroom Classic CC, infatti, ti rendi conto immediatamente che ogni strumento è al proprio posto.

I Moduli sono pensati per seguire il processo di sviluppo del file nella maniera più corretta possibile.

Naturalmente, come tutti i mezzi potenti, necessita di “controllo” (la ricordi la vecchia pubblicità?). Questo videocorso su Lightroom Classic CC serve proprio a questo: a trarre il massimo vantaggio dalle enormi potenzialità che il software offre.

Seguendo il videocorso ridurrai notevolmente le ore da dedicare alla postproduzione. Il vantaggio è che potrai dedicare ancora più tempo a ciò che ami veramente fare, ovvero fotografare.