Come creare un blog di fotografia vincente

Come creare un blog di fotografia vincente

Non sono in pochi a desiderare di avere un blog di fotografia, ma siamo sicuri che sia davvero necessario e soprattutto qual è lo scopo finale?

In questa guida vedremo nel dettaglio quali sono le ragioni per avviare un blog di fotografia, come si crea e le migliori strategie per promuoverlo in modo efficace, procurandoti maggiore visibilità e nuovi potenziali clienti.

Perché creare un blog di fotografia?

Se non hai ancora un blog, ma leggi quelli degli altri, probabilmente dovresti chiederti se ne vale la pena, perché pianificare, creare e in seguito aggiornare costantemente un sito è un’attività che richiede molto tempo e dovresti prenderla in considerazione solo se hai un obiettivo ben chiaro in mente.

Se sei un fotografo professionista o un semplice amatore, potresti aprire un blog di fotografia per mostrare al pubblico chi sei e la qualità dei tuoi scatti. Se vuoi approfondire, in questo articolo trovi tutti i motivi per cui non puoi fare a meno del tuo blog fotografico.

Ricorda però che mostrare le tue fotografie non è sufficiente, perché per questo obiettivo ti basterebbe avere un semplice sito statico in stile portfolio.

Diventa un vero e proprio brand

Aprire un blog e tenerlo aggiornato significa produrre e diffondere contenuti sempre aggiornati e costruire una relazione con il tuo pubblico più affezionato, cercando di aumentare sempre di più le dimensioni dell’audience di riferimento.

Se al giorno d’oggi quasi tutti i fotografi professionisti hanno già un sito portfolio dove mostrano una ventina dei loro migliori scatti, sono in pochi a possedere un vero e proprio blog aggiornato costantemente con le nuove fotografie.

Riuscire a fare engagement con i tuoi fans attraverso il tuo blog personale, ti consente di fare quello che in gergo tecnico viene chiamato personal branding, ossia venire riconosciuto come un vero e proprio marchio o personaggio di riferimento nel tuo settore.

Più visitatori dai Social Network e motori di ricerca

google

Se questa motivazione non bastasse, considera che un blog ti porterà notevoli vantaggi in termini SEO rispetto ai classici siti vetrina.

Google, Bing, Yahoo e agli altri motori di ricerca italiani o esteri amano nuovi contenuti e più materiale riuscirai a pubblicare, maggiore sarà la visibilità che ti verrà data nei risultati di ricerca, consentendoti di ottenere nuovi visitatori e potenziali clienti.

Oltre alla Search Engine Optimization, avere un blog ti consente di mostrare i classici bottoni di social sharing tra cui Facebook, Pinterest e Twitter per invitare i tuoi lettori a condividere i tuoi lavori con i propri amici, procurandoti una visibilità ancora maggiore.

Se ti è venuta voglia di aprire un blog, ma non sai ancora come si fa, adesso vediamo esattamente quali sono i passi da compiere per avviare il tuo progetto online da solo, senza spendere molto, con meno di 100€.

Scegliere dominio e hosting

La tua avventura nel mondo dei blog inzierà con qualche nozione di base.

Il dominio è l’indirizzo del sito e la sua scelta è un passo cruciale per il successo del tuo progetto.

Come scegliere un dominio vincente

Per fare personal branding dovresti usare il tuo nome e cognome (es. pincopallino.it), un termine particolarmente rilevante per il tuo settore di riferimento (es. fotografocibo.it) oppure un nickname o nome d’arte se già ne hai uno.

Per quanto riguarda l’estensione, se desideri rivolgerti solo al mercato italiano è consigliabile registrare un .it ma se vuoi puntare anche all’estero allora la scelta ideale è il .com

Quando cercherai di effettuare la registrazione del dominio, potresti scoprire che un’altra persona ha già registrato il dominio che cerchi, ma non disperare perché c’è qualche piccolo trucco.

Innanzitutto potresti provare a contattare il proprietario per chiedere se è interessato a venderti il sito, ma se dovesse rifiutare puoi verificare se è disponibile un’altra estensione come .net o .eu

Personalmente sconsiglio di usare altre estensioni oltre a quelle citate perché i motori di ricerca non le trattano con un occhio di riguardo.

Questo non significa che usando l’estensione .info il progetto sicuramente fallirà, ma semplicemente potresti ottenere risultati in termini di posizionamento su Google leggermente inferiori rispetto ai classici .it o .com

Se anche queste fossero occupate dovrai usare il trattino (-) per separare il nome dal cognome e non l’underscore (_).

Scegliere un hosting performante

hosting

I files del sito come le immagini e le pagine saranno salvate su un apposito spazio web di un server che servirà questi dati alle persone che effettueranno la navigazione nel tuo blog di fotografia.

Dovrai pagare un canone mensile o annuale per avere a disposizione questo spazio, detto tecnicamente hosting.

Generalmente in qualsiasi provider di servizi web come SiteGround troverai la possibilità di acquistare sia il dominio sia l’hosting con un paio di clic seguendo una procedura guidata.

All’inizio della tua avventura puoi permetterti di scegliere la fascia più economica perchè non avrai vagonate di traffico e sarebbe inutile spendere centinaia di euro per soluzioni professionali.

Un pacchetto starter costa circa 30-75€ all’anno e ti offre tutti gli strumenti di cui hai bisogno per amministrare il tuo blog senza limitazioni.

Secondo noi, il miglior hosting per i siti nuovi e di medie dimensioni è SiteGround. E’ molto veloce, sicuro e ha l’assistenza completamente in italiano. Include gli strumenti automatici per installare il blog con pochi clic.

Costa 3,95€ al mese. Per vedere tutte le caratteristiche clicca qui.

A cosa serve e come installare WordPress

Per gestire le fotografie, date di pubblicazione e grafica avrai bisogno di un content management system (CMS) come il famoso WordPress.

Si tratta di una piattaforma software open source sviluppata nel linguaggio di programmazione PHP che ti consente di gestire tutto il blog attraverso un semplice pannello grafico e interagire tramite il mouse di un laptop oppure direttamente da smartphone o tablet.

Per installare WordPress la maggior parte degli hosting offre un auto installer (ad esempio SiteGround ce l’ha), ossia un semplice bottone da cliccare che avvierà una procedura guidata e configurerà il blog automaticamente.

autoinstallante wordpress

Usa un tema grafico di qualità

Ora che hai un blog WordPress installato e funzionante puoi passare alla scelta della grafica.
Esistono migliaia di temi diversi tra cui scegliere e oltre al gusto personale dovresti tenere presenti alcuni consigli pratici.

Consigli per scegliere una grafica per WordPress

Innanzitutto evita i template con tre o più colonne, ma limitati a una o al massimo due, perché soprattutto in un blog di fotografia diventerebbe davvero difficile organizzare i contenuti visivi con così tante sezioni.

Assicurati che il tema sia compatibile con tutti i browser moderni, a partire da Internet Explorer 10, altrimenti rischieresti che una parte del tuo pubblico non riesca a visualizzare correttamente le pagine del tuo sito.

Il terzo consiglio è “less is more”, ossia dovresti preferire grafiche professionali, ma semplici perché saranno le tue foto ad attirare l’attenzione del visitatore e non la grafica. Usare un tema particolarmente complesso rischierebbe solo di generare confusione nell’utente e rischieresti di perdere una buona fetta di audience.

Infine, prima di installare il tema gratuito o a pagamento leggi qualche recensione per controllare che sia stato costruito in maniera SEO-friendly e non abbia qualche incompatibilità nota con alcuni plugin.

Dove trovare un tema grafico gratuito o premium

Nel pannello di amministrazione WordPress accedi inserendo le credenziali di accesso in www.miosito.it/wp-login.php e nella scheda Aspetto > Temi > Aggiungi Nuovo troverai centinaia di temi gratuiti da installare con un semplice clic.

aggiungi temi

Il problema di queste grafiche è il fatto che sono usate da tantissimi siti e probabilmente non sarai l’unico nel tuo settore, oltre al fatto che spesso nel footer è presente un link al sito dell’autore che produce qualche svantaggio in termini SEO e da un’idea molto amatoriale del progetto.

Per una soluzione professionale puoi visitare i marketplace di settore come Themeforest.net per acquistare una determinata grafica, scaricarla e successivamente ricaricarla nel tuo blog WordPress.

I 7 migliori plugin WordPress per i blog dei fotografi

A questo punto hai già un blog WordPress con una bella grafica e dovresti iniziare ad aggiungere qualche funzionalità interessante per migliorare l’esperienza di navigazione del pubblico.

1. Nextgen Gallery

Sicuramente vorrai mostrare una o più gallerie di immagini ed è proprio per questo che avrai bisogno di un apposito plugin come Nextgen Gallery che risulta essere gratuito e da oltre 10 anni è stato usato in un milione di siti.

Dopo averlo attivato potrai creare veri e propri album fotografici con transizioni, effetti animati e lightbox fullscreen.

2. Easy Watermark

Tutti sanno che per un fotografo è importante non farsi rubare gli scatti. A questo fine puoi usare un watermark da applicare su tutte le immagini che caricherai nel sito e tutto avviene in automatico senza farti perdere tempo.

Oltre a supportare la trasparenza, c’è la possibilità di applicare watermark in formato immagine, testo o persino entrambi.

Potrai anche decidere la posizione in cui applicare la tua firma, scegliendo tra sinistra, destra, sopra, sotto o in mezzo.

3. W3 Total Cache

Puoi usare anche un hosting particolarmente performante, ma soprattutto dopo aver pubblicato tanti post, il sito potrebbe diventare particolarmente lento.
Per ovviare a questo problema è nato W3 Total Cache che ti consente di salvare automaticamente una copia fisica di ogni pagina del sito e servirla direttamente al visitatore senza doverla generare ogni volta interpellando WordPress.

In questo modo risparmierai tantissime risorse e la navigazione dell’utente risulterà molto più veloce.

4. Compress JPEG & PNG images

Dopo aver caricato centinaia di immagini JPG o PNG, ti accorgerai che lo spazio del disco libero inizierà a diminuire e alcune pagine saranno particolarmente lente da visualizzarea causa delle dimensioni delle foto.

Un modo per ovviare a questi problemi è usare il plugin offerto dal famoso TinyPNG che automaticamente si occupa di comprimere le immagini caricate nel tuo blog WordPress sostituendo la nuova versione con l’originale risparmiando spazio.

I risultati sono ottimi grazie all’algoritmo di questa società che non fa perdere qualità e soprattutto in ambiente web la resa finale è quasi identica all’originale.

5. Lazy Load

Grazie a Lazy Load, un altro modo per velocizzare i tempi di caricamento delle pagine che contengono molte immagini è servire l’immagine solo se lo scroll del visitatore arriva nella posizione dove è inserita la fotografia.

In questo modo se l’utente si ferma a metà pagina o addirittura esce ancora prima di sfogliare il posta, il server non dovrà fornire tutte le immagini, risparmiando traffico e risorse hardware.

6. Yoast SEO

Nessun blog può fare a meno del plugin Yoast SEO perché ottimizza tutti i contenuti per i motori di ricerca e ti consente di ottenere posizioni migliori nei risultati organici procurandoti più traffico e potenziali clienti.

Grazie a questo plugin potrai definire manualmente i meta title e description di ogni articolo per migliorare la rilevanza nei risultati di ricerca.

7. Social Pug

Se il tuo tema non avesse già i bottoni di social sharing puoi usare il plugin Social Pug che ti permette di mostrare in alto o in basso al post i bottoni di condivisione di Facebook, Twitter, Google+ e Pinterest.

C’è anche la possibilità di mostrarli in una barra verticale che segue lo scrolling della pagina e aumenta le possibilità di interazione con il visitatore.

Come pianificare una strategia per un blog di fotografia di successo

strategia

A livello strategico, per un blog di fotografia è importante produrre contenuti visivi sempre nuovi che attirino l’attenzione del pubblico su tutti i mezzi di comunicazione che hai a disposizione.

Segui un calendario editoriale

La massima che vige tra i motori di ricerca è “content is king”, ma sono molti i fattori a coadiuvarla, a partire dalla freschezza dei contenuti e dalla costanza.

Se hai poco tempo e inserisci una nuova foto al mese, probabilmente tutti i tuoi sforzi sarebbero inutili perché la tua audience si aspetta di trovare nuove fotografie spesso, se non ogni giorno, almeno tre volte a settimana.

Per questo motivo esiste una funzione di WordPress chiamata “scheduling” che ti consente di pianificare la pubblicazione degli articoli in anticipo decidendo quando un determinato post sarà visibile al pubblico, senza dover essere presente fisicamente.

In questo modo puoi definire un calendario editoriale il primo del mese e programmare l’autopubblicazione di un blocco di scatti suddiviso nelle seguenti quattro settimane.

Sfrutta i social network nel modo corretto

L’ideale sarebbe interagire e pubblicare contenuti sui social network più volte al giorno ma con gli impegni personali spesso risulta impossibile ed è proprio per questo che esistono dei servizi che ci danno una mano.

Ad esempio utilizzando il servizio gratuito di ifttt.com puoi inserire l’URL del feed del tuo blog WordPress (generalmente è http://www.miosito.it/feed) e quando sarà pubblicato un nuovo contenuto nel tuo sito, automaticamente questo verrà inserito su tutti i tuoi profili social senza muovere un dito.

Questo non significa che andrà tutto avanti da solo e non serve più il tuo intervento, bensì ti alleggerisce il lavoro perché avrai una cosa in meno a cui pensare e potrai dedicarti totalmente alle interazioni tramite commenti o rispondendo alle domande e messaggi privati dei tuoi fans.

Crea una lista dei fans

Oltre a creare la classica pagina Facebook potresti creare una newsletter per comunicare con i tuoi fans tramite e-mail ed eventualmente proporre i tuoi servizi.

Cerca di risultare interessante, magari offrendo alcuni tuoi scatti in anteprima o altre utilità ai tuoi fans, senza sembrare troppo commerciale.

Per fare questa operazione puoi usare un servizio esterno come MailChimp.com e pianificare una campagna di e-mail marketing a cui il tuo pubblico può iscriversi attraverso la compilazione di un form presente nel tuo blog personale.

Per incentivare le iscrizioni puoi anche offrire un ebook gratuito, una serie di scatti esclusivi o altro materiale che sarà di sicuro interesse per chi ti segue.

Queste risorse saranno ovviamente consegnate solo dopo l’iscrizione, in modo che tu riesca a crearti una lista di fans che diventerà un solido asset per la tua attività.

Conclusioni

In questa guida abbiamo visto perché dovresti aprire un blog, quali sono i passi per la sua creazione e alcuni consigli per elaborare la tua strategia efficace.

A questo punto sta a te mettere in pratica tutto quanto esposto sopra e iniziare la tua avventura personale nel mondo dei blog di fotografia. Per cominciare:

  • apri un account SiteGround,
  • scegli il dominio incluso nel piano,
  • installa WordPress usando gli strumenti gratuiti a disposizione,
  • installa i plugin gratuiti in questo articolo usando l’interfaccia di WordPress,
  • cerca un tema e installalo come ti abbiamo spiegato.

Se hai bisogno di qualche spunto, pesca dalla nostra lista dei migliori siti di fotografia.

A questo punto non resta che caricare le tue foto ed i tuoi articoli.

In bocca al lupo!

 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Autore: federicomagni

Federico Magni si occupa di digital marketing per aziende e ha fondato www.wpefficace.it per mostrare come usare al meglio WordPress con videocorsi, guide e tutorial.

Chi c'è dietro FotoComeFare?



authorMi chiamo Alberto Cabas Vidani, sono un informatico per formazione e un fotografo per passione.


Ho fondato FotoComeFare nel 2010 per condividere le conoscenze che avevo acquisito e che continuo ad acquisire su fotografia digitale e fotoritocco.


Voglio rendere queste conoscenze accessibili a chiunque, anche ai principianti assoluti.


Per contattarmi, vai alla pagina dei contatti.


Privacy Policy

© 2010-2014 FotoComeFare, tutti i diritti riservati / Cabas Vidani Alberto, vicolo della Sedima, 23 - 34076 Romans d'Isonzo (GO)
P.IVA 01139850315, CF CBSLRT82C07F356B, numero REA GO-75162
N° fax +3904811901128

FotoComeFare partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Sprintrade network.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni