Un bravo fotografo di cibo riesce a fare molte cose – può fare venire l’acquolina in bocca a chi vede le sue foto, può convincere una persona ad ordinare un determinato piatto al ristorante e può riuscire a vendere moltissimi  libri di cucina. Ma sapere come fotografare il cibo per ottenere grandi risultati richiede una specifica conoscenza di cosa funziona e di cosa non funziona. Abbiamo messo insieme alcuni suggerimenti su cui riflettere quando fotografi delle pietanze e vuoi ottenere gli stessi risultati che vedi sui libri e sulle riviste patinate.


Peach Salad by ralph and jenny, on Flickr

Come preparare il cibo per gli occhi, non per il palato – Una breve guida al food styling

Ci sono interi libri (e carriere) dedicati a come preparare e predisporre il cibo per uno scatto fotografico (non su come fotografare il cibo, ma su come PREDISPORLO per essere fotografato). L’industria del cibo è molto grande e riconosce l’importanza di una ottima fotografia per vendere i prodotti. Quindi, se sei davvero interessato ad ottenere degli scatti favolosi (e invece ti interessa meno mangiare la pietanza dopo averla fotografata), allora devi preparare il cibo per gli occhi, non per il palato.

E come si fa?

Fotografi il cibo quando è pieno e corposo?

Nelle foto i piatti  hanno un aspetto migliore quando sono pieni e corposi (invece che “grandi”). Spesso però, appena togliamo una pietanza dal forno, perde subito di corpo per via del passaggio dal caldo al freddo. Ci sono diversi trucchi per ovviare a questo problema, ma quelli più semplici sono sicuramente i migliori! 

  • Fotografa le pietanze mentre sono ancora molto calde e preparate di fresco.
  • Prepara il piatto in modo che risulti pieno e corposo (a volte è necessario aggiungere qualcosa sul piatto direttamente sotto alla pietanza per farla sembrare più ricca e corposa. A volte è più indicato impilare il cibo per dare corpo al piatto).

Pensa ai colori del tuo piatto

Il colore è una parte fondamentale di una buona fotografia alimentare. In molti casi è possibile aggiungere guarnizioni in contrasto al colore della pietanza, questo è molto efficace per aggiungere un elemento di colore alle tue fotografie. Un buona conoscenza della gamma dei colori, dei contrasti e dei colori complementari ti sarà di grande aiuto nel fotografare i cibi. Osserva il contrasto di verde, rosso e bianco nella foto qui sotto ed i colori complementari nella foto successiva.


massive attack:live with me by visualpanic, on Flickr


Chai-Kwon-Do by Kris Krug, on Flickr

Per predisporre bene il cibo spesso bisogna considerare anche quello che circonda il piatto. Preparare la tavola e gli oggetti di scena a volte  può essere un grande aiuto (o anche un impedimento) per ottenere una foto fantastica della pietanza nel suo contesto. Ecco alcuni spunti su cui riflettere.

La preparazione della tavola può  arricchire o rovinare le tue fotografie

Quello che circonda il piatto che stai fotografando è di fondamentale importanza. Una ambientazione ben studiata  può dare il giusto tono e contesto ai tuoi scatti, quindi pensaci su. Che cosa c’è sullo sfondo ed in primo piano? Vuoi escludere completamente l’ambientazione e fare un primissimo piano della pietanza? I tuoi piatti si intonano con il colore della pietanza? L’ambientazione fornisce il giusto equilibrio? 

Gli elementi che di solito si trovano nel contesto di un pasto (condimenti, posate, tovaglioli etc.) possono essere predisposti da uno stylist per favorire la composizione. Di solito questi elementi devono essere complementari e non dominare il soggetto principale che rimane sempre il cibo.

Pensa ai colori che circondano la pietanza

Di nuovo si tratta di predisporre la scena, ma è davvero importante considerare i colori dei piatti, delle posate, della tavola, della tovaglia etc. perché circondano il soggetto principale ed hanno un forte impatto sul risultato finale.

Di solito i colori sono deliberatamente scelti per essere in contrasto o complementari. Entrambe le scelte possono funzionare bene.

D’altra parte, alcuni colori non stanno bene con le pietanze (il verde chiaro è molto difficile da utilizzare se vuoi fare sembrare appetitoso un cibo).

Quello che c’è da sapere sulla luce per fotografare i cibi

Forse uno dei fattori che ha maggiore impatto nel fotografare i cibi è la qualità della luce. La buona notizia è che, poiché la tua scena può essere spostata, puoi avere un buon controllo sulla gestione della luce.

  • La luce naturale di solito detta legga nella fotografia professionale dei cibi. (Se riesci ad ottenere una luce naturale durante una giornata nuvolosa, sei ancora più fortunato). La dispersione offerta dalla luce naturale getta delle ombre molto morbide che funzionano bene nel fotografare il cibo. Di solito la luce migliore è quella frontale (che arriva dalla spalla del fotografo), ma tutti gli angoli di luce naturale possono funzionare. A seconda di quanta luce hai a disposizione, dovrai anche valutare se è necessario utilizzare un treppiede.
  • Pannelli riflettenti– se vuoi ottenere una dispersione della luce ancora maggiore o attenuare alcune ombre, allora riflettere la luce naturale è una buona idea. Si può fare con un pannello riflettente adatto allo scopo oppure puoi anche improvvisare utilizzando materiali di colore chiaro (lenzuola/tessuti bianchi) o materiali che riflettono la luce (alluminio).
  • Luce artificiale – a volte non riuscirai a posizionare il soggetto in modo da ottenere una buona luce naturale. Utilizzare riflettori sul cibo è un tema delicato, spesso sarà necessario ammorbidire e disperdere la luce il più possibile tramite softbox o pannelli riflettenti.
  • Fotografia Scura – un nuovo trend prevede un stile ed una ambientazione più scuri. Si tratta principalmente di enfatizzare i colori scuri della pietanza e dell’ambientazione in combinazione con la luce naturale, come nell’esempio sottostante. E’ molto efficace  per creare l’atmosfera giusta.  Troverai molti altri bellissimi esempi su Pinterest.


Sweets 2 by 96dpi, on Flickr

Altri elementi per fotografare bene i cibi

Utilizzare intenzionalmente la profondità di campo

Un’altra chiave per fotografare bene i cibi è sapere come controllare la profondità di campo. Come puoi vedere in quasi tutti gli esempi utilizzati in questo articolo, i fotografi tendono ad utilizzare poca profondità di campo per attirare lo sguardo su una specifica parte della foto (la pietanza o una parte di questa). A volte invece vorrai ridurre il diaframma della macchina fotografica per catturare una maggiore profondità. Entrambe le cose possono funzionare, ma tieni presente che  la tendenza è quella di usare una profondità di campo ridotta rispetto ad una più ampia, e prendi la decisione che più si adatta al tuo stile.  

Se vuoi avere più informazioni su come utilizzare la profondità di campo puoi scaricare qui una guida gratuita.


banana bread by sajia.hall, on Flickr

Scegliere una angolazione

Per fotografare i cibi ci sono due modi più comuni di scattare. Il primo consiste nel fotografare direttamente sopra al cibo – facendo un primo piano (come nell’esempio sotto), o mostrando l’ambientazione dall’alto.


Kale & Mushroom Quinoa by SweetOnVeg, on Flickr

Il secondo modo di scattare consiste nel fotografare da una angolazione laterale in modo da includere un primo piano o uno sfondo o anche entrambi oppure tutto ciò che si trova intorno al piatto, come nell’esempio qui sotto.  Ovviamente ci sono migliaia di variazioni su questo argomento, ma gli esempi qui riportati dovrebbero darti l’idea delle composizioni più comuni.


These little things that make our days by rennes.i, on Flickr

Alcuni semplici e veloci suggerimenti per fotografare i cibi in modo ottimale

I suggerimenti che seguono ti saranno utili quando sei di fretta e  hai  bisogno di scattare una foto veloce, ma comunque di buona qualità. Ovviamente non sono delle regole fisse e spesso le potresti anche ignorare. Ma se non hai molto tempo a disposizione, seguire questi spunti ti porterà a fotografare i cibi in modo migliore.

  1. Sposta la scena per trovare la luce naturale migliore.
  2.  Limita la profondità con una apertura ampia (f/1.8 – f/5.6), metti il fuoco in prossimità del bordo anteriore della pietanza. 
  3. Usa lo zoom direttamente sulla pietanza o disponi lo sfondo per dare un contesto.
  4. Cerca delle decorazioni colorate a contrasto da mettere sulla pietanza. Colori brillanti come il verde (erba cipollina), il rosso (peperoncino) e il bianco (parmigiano) funzionano bene.
  5. Fai porzioni piccole per avere un centro di interesse ben definito all’interno della foto.
  6. Fotografa il cibo quando è fresco e appena cucinato.

I trucchi segreti dello styling dei cibi

Così come ci sono alcuni trucchi per fotografare le pietanze, ci sono anche alcuni trucchi facili e veloci che riguardano lo styling dei cibi per fare in modo che abbiamo un aspetto migliore quando vengono fotografati. Eccone alcuni da tenere a mente.

  • Tutto ciò che è verde (come le foglie di lattuga) sembrerà ancora più verde e fresco se immerso in acqua ghiacciata per alcuni minuti prima dello scatto. Fai sgocciolare bene prima di fotografare.
  • Spalma dell’olio sui cibi caldi per farli sembrare più freschi, specialmente se sono stati preparati già da qualche ora.
  • Non mettere troppo condimento sulle insalate quando le vuoi fotografare perché le fa sembrare flaccide.
  • Fresco è meglio – sia per il gusto che per la vista.
  • Non cuocere troppo le pietanze – in questo modo sembreranno più fresche e brillanti per la foto.
  • Assicurati che i piatti e tutti gli accessori siano davvero puliti – pezzetti di cibo sulla tovaglia o dove non dovrebbero essere possono rovinare la foto.

Siti e Risorse utili su come fotografare i cibi

Speriamo di averti fornito un buon punto di partenza, ma online troverai comunque utilissime risorse. Qui sotto ti elenchiamo le nostre preferite.

    Learn Food Photography – è un intero sito ricco di informazioni su come realizzare foto di cibi dall’inizio alla fine

    Your Kitchen Camera – Un altro sito sulla fotografia dei cibi da inserire tra i tuoi preferiti!

    Food Styling Tips from the Expert  – contiene utili suggerimenti di un professionista.

    Common Tips for Photographing Food – un grande e utile elenco redatto da BBC Good Food

 Articolo di Rob Wood originalmente apparso su http://www.lightstalking.com/how-to-photograph-food.