C’è chi è convinto che la fotografia still life sia un genere fotografico semplice, banale, con difficoltà di realizzazione davvero minime. Queste persone probabilmente non hanno mai scatto una foto di still life in vita loro.

Al contrario, c’è chi pensa che la fotografia still life sia molto complessa, necessiti di attrezzature costose e di profonde conoscenze di fotoritocco. Questi fotografi probabilmente si sono approcciati alla fotografia still life nella maniera sbagliata.

La verità è un’altra. La fotografia still life può essere semplice, a condizione di sapere cosa fare. Non occorrono set di luci complesse e ore di postproduzione.

Piuttosto, un professionista esperto cercherà il set di luci più semplice possibile, mirerà ad ottenere uno scatto perfetto, dove infine basteranno pochissimi minuti di fotoritocco.

Sempre di più oggi si vende via web. Così molti hanno finalmente compreso l’utilità di un’immagine di prodotto vincente e professionale.

Tradotto: lo still life è un settore fotografico in decisa crescita (forse l’unico). Specializzarti in questo genere fotografico può essere una scelta vincente.

In questo articolo ti parlerò di un videocorso di FotografiaProfessionale, dal titolo “Fotografia di still life in studio”. L’autore, Simone Conti, ti mostrerà come illuminare al meglio il set e quali accessori usare.

Principalmente, però, ti mostrerà moltissimi trucchi e segreti da professionista che raramente puoi trovare altrove. Questo aspetto, a mio avviso, è ciò che rende questo videocorso davvero diverso da tutti gli altri.

Cosa imparerai da questo corso

Con il videocorso “Fotografia di still life in studio” capirai come si muove realmente un professionista in studio.

Ciò che differenzia questo videocorso da tutti quelli che puoi trovare in rete è la sua struttura, dal mio punto di vista l’ideale per comprendere determinate dinamiche di scatto.

Il corso, infatti, segue un percorso didattico “a ritroso”. Cosa significa? Si parte dal risultato finale (lo scatto finito e postprodotto) e lo si analizza decostruendolo.

Questo processo ti consente di imparare passo per passo quali sono i contributi dati dalle varie luci e da tutti i modificatori di luce. In questo modo risulta decisamente più facile memorizzare un set di luci e riprodurlo.

Il videocorso “Fotografia di still life in studio”, inoltre, ti insegna come trattare materiali estremamente ostici da fotografare. Sto parlando del vetro e dei materiali riflettenti in genere. Qui sta la vera differenza rispetto ai vari tutorial che puoi trovare online.

Molto spesso, infatti, i corsi sullo still life ti mostrano solo gli schemi base di illuminazione, gli sfondi da utilizzare e poco altro. Difficilmente entrano nel merito delle problematiche che possono creare particolari tipi di materiali.

“Fotografia di still life in studio”, invece, oltre alle regole base (appunto, schemi luce e sfondi) ti mostra come affrontare i materiali più complessi.

Nel videocorso, infine, viene dato un ampio spazio a postproduzione e fotoritocco. Questo è un plus importante, in un corso del genere. Se vuoi produrre foto di still life di alto livello, infatti, una postproduzione professionale fa decisamente la differenza.

I contenuti del videocorso “Still life in studio”

Il videocorso “Fotografia di still life in studio” è suddiviso in 6 lezioni, separate per argomento. È un’ottima soluzione per andare a ripescare ciò che ti serve, senza perdere tempo a cercare in un unico file da quasi 5 ore.
Di seguito ti mostro i titoli dei 6 video e ti riassumo il contenuto.

01. Introduzione

Simone Conti, l’autore del videocorso, si presenta e presenta il contenuto del corso. L’inizio appare subito accattivante: in un set fotografico, poggiati su un tavolo, sono disposti una mela, un cucchiaio, una forchetta, un paio di scarpe ed una bottiglia di vino.

Non oggetti casuali, ma scelti accuratamente per mostrare le varie difficoltà che puoi incontrare in una sessione di still life. Ogni oggetto, infatti, ha una sua texture particolare. L’approccio fotografico per ognuno, quindi, deve essere differente.

In questa sezione spazio alle prime dritte, generali, sullo still life. Trucchi del mestiere che, se applicati, aumentano la qualità del risultato finale e rendono il tuo lavoro meno faticoso. Un concetto, infatti, deve essere subito chiaro: non pensare di poter correggere tutto in postproduzione.

Eliminare i difetti di scatto non sempre è possibile. Molte volte, inoltre, può rallentare moltissimo il tuo lavoro. Di conseguenza, la perfezione del set di scatto diventa assolutamente fondamentale.

02. Materiali riflettenti

Si parte fotografando gli oggetti probabilmente più difficili da trattare, ovvero quelli riflettenti. Sarà facile anche per te ricostruire un set simile, visto che i soggetti sono un cucchiaio e una forchetta.

Nell’approccio a questo tipo di materiali, la precisione della luce è fondamentale. Come sistemare i flash per evitare che i riflessi rovinino il tuo risultato finale?

Inoltre, grazie all’uso di diffusori e pannelli riflettenti, viene mostrata in maniera dettagliata l’infinità possibilità di “modellare” la luce.

Uno dei plus del videocorso è la spiegazione dettagliata di tutti i settaggi, sia della fotocamera che dei flash. Durante la sessione viene utilizzato prima un set di flash da studio, poi un secondo set che utilizza flash a slitta. Vengono mostrati pro e contro delle due scelte e quando è preferibile scegliere l’una o l’altra soluzione.

Durante le sessioni, infine, ti renderai conto di quanto sia importante curare al massimo la precisione del bilanciamento del bianco. Grazie all’uso di Lightroom (in tempo reale), si scende nel dettaglio di tali calibrazioni.

03. Vetro

Un foglio di carta e un bicchiere di plastica possono essere utili su un set di still life professionale? La risposta è decisamente si. Nel videocorso scoprirai questi e altri stratagemmi per migliorare la resa finale dello scatto.

In questa parte del videocorso il soggetto da fotografare è una bottiglia di vetro, un altro tra i materiali più ostici da fotografare.

I riflessi di luce possono rovinare irrimediabilmente la foto. Al contrario, un uso sapiente di flash e pannelli permette di “disegnare” il profilo della bottiglia. Il risultato è una perfetta foto di still life, di quelle che si vedono nei cataloghi.

04. Still life creativo

Il soggetto di questa sessione di scatto è una mela. In realtà la protagonista è anche una goccia di miele, che insieme alla mela dà vita ad uno scatto di still life creativo molto suggestivo.

Praticamente si passa dalla semplice fotografia di prodotto a qualcosa di più artistico, quindi anche più complesso.

In questa video lezione mi ha incuriosito molto l’invito ad autocostruirsi (in casa) alcuni accessori, particolarmente utili nell’allestimento del set.

Si va dai piccoli pannelli di alluminio alle staffe di legno, dai cartoni dipinti di nero ai bicchieri di plastica. Nel videocorso vengono consigliate tante soluzioni “domestiche”, che effettivamente risultano molto utili ed economiche.

Vista la complessità dello scatto, infine, ampio spazio è dedicato alla postproduzione e al fotoritocco. Un’ottima occasione per migliorare anche sotto questo aspetto.

05. Un prodotto

Il titolo di questa video lezione forse è poco esaustivo, ma in realtà si riferisce allo scatto di una scarpa, quindi inteso come “prodotto commerciale”.

La video lezione spiega come approcciarsi allo scatto di still life di un oggetto complesso. In questo caso, sulla stessa scarpa, troviamo parti riflettenti (la fibbia), tessuto e gomma.

Ogni materiale va trattato in maniera diversa e, soprattutto, ne vanno esaltate le peculiarità (in fondo è ciò che si aspetta il committente). Quindi come allestire un set di luci che tenga conto di tutte queste variabili?

L’attenzione viene posta proprio sulle azioni da compiere e sugli strumenti da utilizzare per ottenere il miglior risultato possibile.

06. Conclusioni

L’ultima parte del video corso è dedicata alle conclusioni. Praticamente una rassegna di tutti gli strumenti utilizzati (luci, diffusori, modificatori e accessori vari).

Il corso però non finisce qui. In quest’ultima sezione, infatti, l’autore ti regala un po’ di dritte su come approfondire l’argomento autonomamente, anche dal punto di vista pratico. Una sorta di “ora vai avanti con le tue gambe” che ho trovato molto utile e stimolante.

Questo corso fa per te?

Se hai deciso di fare sul serio con la fotografia still life, questo è un corso che dovresti assolutamente valutare.
In questo genere fotografico, più che in altri, la pratica è essenziale. Vedere all’opera un professionista, che ti spiega cosa fare e come muoverti sul campo, può davvero fare la differenza.

L’alternativa è frequentare un costoso workshop, tra l’altro abbastanza raro da trovare. “Fotografia di still life in studio”, al contrario, può essere visto e rivisto tutte le volte che vuoi. Questo è un bel vantaggio, soprattutto se devi assimilare concetti nuovi.

Una delle cose che ho più apprezzato di “Fotografia di still life in studio” è stato l’utilizzo dei piccoli flash a slitta in alternativa ai flash da studio.

Durante tutto il videocorso, infatti, gli schemi di luce utilizzati sono sempre costruiti con entrambe le tipologie di flash. L’ho trovato utilissimo per potersi creare un set da still life con una spesa sensibilmente inferiore rispetto ai costosi flash da studio.

La didattica del corso, infine, è particolarmente adatta a chi si avvicina per la prima volta allo still life. Infatti si parte sempre dallo scatto finale e lo si analizza. In questo modo la “costruzione del set” risulta molto più comprensibile e intuitiva.

Conclusioni

Sono principalmente un fotografo di matrimonio, ma da qualche anno ho integrato la mia attività lavorativa proprio con lo still life. Inizialmente ho approfondito le mie conoscenze con workshop e tutorial online. Ammetto, però, che ho impiegato molto tempo prima di sentirmi sicuro dei miei risultati.

Da questo punto di vista, la struttura del videocorso “Fotografia di still life in studio” mi ha sorpreso positivamente. In 5 ore di video sono concentrati consigli e stratagemmi che difficilmente ho trovato altrove in maniera così ben strutturata e dettagliata.

Anzi, posso  ammettere di aver scoperto qualche trucco che non conoscevo e che sicuramente utilizzerò nelle mie prossime sessioni di scatto.

Se acquisti il videcorso “Fotografia di still life in studio” di FotografiaProfessionale, puoi anche usufruire della garanzia “soddisfatti o rimborsati”.

Cosa significa? Che puoi acquistare il corso e prenderti fino a 10 giorni di tempo per guardarlo e valutarlo. Se pensi non faccia al caso tuo, puoi chiedere la restituzione dei soldi spesi.

Al di là della convenienza della garanzia, questo innanzitutto dimostra che gli autori sono assolutamente sicuri della qualità del loro videocorso.

Puoi acquistare il videocorso direttamente dal sito di FotografiaProfessionale a questo link: “Fotografia di still life in studio”.