Se hai mai fotografato un matrimonio, soprattutto durante la cerimonia ed il ricevimento, sai che una cosa è costante. Indipendentemente dagli sposi, dalla stagione, dal luogo, porti a casa una montagna di foto.

Inoltre, queste foto vanno consegnate presto, talvolta vengono richieste praticamente il giorno dopo. Ma come fai ad averle pronte, post-produzione compresa, in così poco tempo.

Tecniche avanzate di post-produzione per la fotografia di matrimonio offre la soluzione proprio a questo problema. Questo videocorso propone l’approccio e le tecniche necessarie a selezionare, correggere e ritoccare una grande quantità di foto, trovando il giusto equilibrio tra velocità e qualità.

Ecco la recensione.

Cosa imparerai da questo videocorso

Tecniche avanzate di post-produzione per la fotografia di matrimonio ha una durata complessiva di due ore e mezza, divise in 8 capitoli. Insieme al corso vengono distribuite anche 10 foto in alta risoluzione su cui mettere in pratica le tecniche mostrate. Le foto vengono post-prodotte prima in Lightroom e poi in Photoshop.

All’inizio il corso affronta una tematica principe nella fotografia di matrimonio: la scelta della foto. Ad un matrimonio, soprattutto se fotografi anche la festa, scatti centinaia di foto.

Però, consegnarle tutte o gran parte agli sposi non è nè professionale, nè utile. Al contempo, non puoi far aspettare gli sposi settimane intanto che selezioni le foto e le elabori.

Perciò, il docente Simone Poletti ti dà alcuni consigli veramente utili su come selezionare le foto usando Lightroom. Lo scopo non è solo scegliere le foto migliori, ma anche farlo velocemente ed in maniera da velocizzare la post-produzione.

Infatti, lungo il corso il concetto di ottimizzare i tempi della post-produzione viene ripetuto più volte. Le tecniche mostrate sono finalizzate ad elaborare una grande mole di foto (che rimane comunque, anche dopo la selezione), in poco tempo e trovando il miglior compromesso tra velocità e qualità finale delle foto.

La parte più grossa del corso tratta tre stili di post-produzione. Si tratta di una scelta particolare. Sostanzialmente, il docente ti suggerisce di scegliere uno stile da dare all’intero servizio e quindi di uniformare la post-produzione di conseguenza.

I tre stili presentati in Tecniche avanzate di post-produzione per la fotografia di matrimonio sono: classico, reportage e cinematic. Il primo è lo stile caldo e romantico moltro tradizionale nei servizi matrimoniali. Il secondo invece è più moderno, più vicino alla realtà della scena inquadrata. Il terzo invece aggiunge drammaticità alle foto, quasi a ricordare le locandine di molti film.

Principalmente, le differenze tra i tre stili sono ottenute attraverso diverse impostazioni di toni (esposizione, luci e ombre, contrasto) e colori. Sia Lightroom che Photoshop sono usati per queste correzioni.

In Photoshop si lavora anche su nitidezza, rimozione dei difetti e altre correzioni locali. Lightroom in particolare serve ad applicare a molteplici foto le correzioni che identificano uno stile, per uniformare il servizio e accelerare la post-produzione.

Il capitolo conclusivo è dedicato invece a quella (o quelle) che viene definita la “signature photo”. Si tratta sostanzialmente della o delle foto migliori del servizio, quelle che lo rappresenteranno e verranno forse stampate in grandi dimensioni.

Queste foto si distinguono non solo per essere le più interessanti dal punto di vista del momento, o della composizione, ma anche perchè dedichi più tempo alla loro post-produzione. Non puoi dedicare decine di minuti ad ogni foto del servizio. Però puoi farlo sulle “signature photo”, che sono le più importanti.

Eventualmente, se il cliente ti chiederà di elaborare allo stesso modo altre foto del servizio, potrai farlo in un secondo momento. E richiedere un pagamento aggiuntivo.

Conclusione: per chi è questo corso?

Tecniche avanzate di post-produzione per la fotografia di matrimonio è un corso dedicato specificamente a chi vuole essere in grado di elaborare velocemente le proprie foto di matrimonio, senza però concedere troppo sul piano della qualità.

Le tecniche spiegate sono prese da altri corsi di FotografiaProfessionale.it precedentemente pubblicati e calate nel contesto della fotografia di matrimonio. Per capirle tutte, ovviamente devi avere un minimo di conoscenza di Photoshop. Se sei proprio a zero, ti consiglio di cominciare dal Corso completo su Photoshop.

Quindi, è un corso per professionisti o amatori?

Certamente, un professionista (anche “saltuario”) che vende servizi fotografici matrimoniali trarrà il massimo beneficio da questo corso. Il tempo è denaro e sicuramente Tecniche avanzate di post-produzione per la fotografia di matrimonio insegna a ottimizzare il tempo che dedichi alla post-produzione delle tue foto di matrimonio. Sostanzialmente, insegna quali sono gli interventi essenziali e in che ordine applicarli (il flusso di lavoro).

Se non sei un professionista, ma ti capita spesso di fotografare matrimoni, ovviamente l’approccio e le tecniche spiegate ti saranno ugualmente utili. Certo, il costo base del corso potrebbe essere elevato, in questo caso.

Ti consiglio allora di iscriverti alla mailing list di FotoComeFare, per essere rapidamente informato delle prossime promozioni. Trovi il modulo per farlo in fondo a questo articolo.

Il prezzo del corso è di 67€ per la versione download. Puoi anche acquistarlo in DVD, ma il prezzo è maggiore.

Per acquistare, clicca su questo link: Tecniche avanzate di post-produzione per la fotografia di matrimonio. Ti ritroverai su una pagina molto lunga. Verso il fondo è disponibile il pulsante per comprare.

Modalità di pagamento e consegna

Puoi pagare con bonifico o con Paypal:

Che cos'è PayPal

Una volta effettuato il pagamento, ti verrà inviato via email il link per scaricare il videocorso.