Dopo aver comprato la tua prima fotocamera, ti sei lanciato nell’apprendimento dei rudimenti del suo utilizzo e delle basi della fotografia. Hai letto libri introduttivi, come Guida pratica alla fotografia con i grandi reporter di National Geographic o Il libro completo della fotografia digitale, hai setacciato il Web e, ovviamente, hai fatto un sacco di pratica.

Ora sai gestire con facilità il triangolo dell’esposizione e conosci alcuni principi della composizione, come la regola dei terzi. Serve quindi qualcosa che ti insegni a iniettare un po’ di creatività nei tuoi scatti, qualche tecnica avanzata, qualche spunto un po’ più da “professionista”.

Masterclass di fotografia. A scuola dai maestri del digitale per sviluppare stile e creatività, di Tom Ang, è stato scritto proprio con questo scopo. È un libro dedicato a chi sa già usare una macchina fotografica ed ha un po’ di esperienza ma vuole far fare un salto di qualità ai suoi scatti. Per mezzo di tutorial, progetti e testimonianze di fotografi professionisti, insegna tecniche avanzate e fornisce numerosi spunti per rendere più originali ed efficaci le proprie foto.

I contenuti del libro

Il libro è suddiviso in 10 capitoli ciascuno dedicato ad un genere fotografico:

  • ritratto,
  • paesaggio (senza disdegnare il paesaggio urbano),
  • moda è venuto,
  • animali e natura,
  • sport,
  • documentari,
  • eventi e ricorrenze,
  • viaggi,
  • architettura,
  • arte.

Tutti i capitoli condividono la medesima struttura, che ho trovato piuttosto interessante. Ciascuno infatti include tre o quattro tutorial, due analisi dell’immagine, due progetti e due approfondimenti su professionisti del genere fotografico trattato dal capitolo.

I tutorial sono la parte più esplicitamente didattica, insegnano tecniche e dispensano consigli peculiari di un genere fotografico. Raramente si soffermano sulle impostazioni della fotocamera, piuttosto dispensano conoscenze applicabili indipendentemente dallo strumento che si usa. Sono scritti in un linguaggio discorsivo ma vanno letti con attenzione, perché sono molto concentrati.

I progetti sono delle specie di compiti per casa. È risaputo come impegnarsi in un progetto fotografico sia uno dei modi migliori per accrescere le proprie abilità. Ciascun progetto presente nel libro dà una consegna per esplorare un determinato genere fotografico. Ad esempio, nel capitolo sul paesaggio, uno dei due progetti invita a scattare foto in cui non si realizza una grande panoramica ma ci si focalizza sul minimo insieme di elementi necessari a rendere la foto efficace.

Le analisi dell’immagine forse sono la parte meno pregnante del libro. In ogni capitolo vengono considerate due immagini e di ciascuna vengono analizzati e commentati alcuni dettagli.

Gli approfondimenti sui professionisti invece sono secondo me l’aspetto più originale di Masterclass di fotografia. Ogni capitolo contiene due approfondimenti, per un totale di 20 fotografi. Ciascuno inizia con una serie di domande, le stesse per ciascun fotografo e si conclude con un portfolio che riporta alcune delle foto più significative del fotografo, ciascuna con un piccolo commento.

La parte centrale è però quella che stimola più la curiosità. Si tratta di un dietro le quinte, praticamente una fotostoria di una sessione fotografica. Una serie di scatti documenta il lavoro del fotografo e ciascuno scatto è commentato dal fotografo stesso. Questi dietro le quinte sono molto interessanti perché permettono di spiare il modo di agire e di pensare dei fotografi. Si capisce così qualcosa in più riguardo all’attrezzatura da loro utilizzata, ai motivi delle loro scelte compositive, al modo in cui interpretano la luce o stringono una relazione con i soggetti del loro scatti e così via.

È sempre estremamente utile riuscire a imparare da chi è più bravo di noi. Questi dietro le quinte non ci permettono di conoscere in dettaglio l’attività dei fotografia, ma seguendoli in una sessione fotografica, siamo in grado di ottenere spunti che solitamente nei libri non si trovano.

Come la maggior parte dei libri di fotografia che ho letto, anche questo è corredato da numerose foto estremamente interessanti. In questo caso, ho notato inoltre che le foto scelte come esempi nei tutorial sono particolarmente efficaci nell’illustrare quello che viene spiegato a parole.

Per chi è questo libro

Masterclass di fotografia è un libro che affronta diversi generi fotografici, quindi non va in profondità come i testi monotematici. Però, rispetto ad altri libri generici che sono spesso indicati per i principianti, questo è dedicato invece a fotografi ormai già svezzati.

A me è piaciuto e ho trovato molti spunti su cui lavorare. Come avrai intuito, inoltre, i dietro le quinte hanno veramente solleticato la mia curiosità.

Per poterlo sfruttare appieno dovrai avere già acquisito i rudimenti e avere sperimentato un po’. Quindi, lo consiglio a chi sa già usare la propria fotocamera al di fuori della modalità automatiche ed è già in grado di realizzare scatti soddisfacenti, ma vuole arricchire il proprio arsenale di tecniche fotografiche per portare le proprie foto ad un livello superiore.