Facebook è il social network più diffuso del pianeta con oltre 2 miliardi di iscritti nel mondo e più di 30 milioni solo in Italia.

Teoricamente puoi far arrivare le tue fotografie a qualunque utente del pianeta. Se rifletti, è qualcosa di eccezionale ed impensabile fino a qualche anno fa. Insomma, non dovresti nemmeno prendere in considerazione la possibilità di non esserci.

Il risvolto della medaglia è che la concorrenza è nutritissima ed è veramente difficile distinguersi in questa marea di fotografi e fotografie. A meno che… non tiri fuori i soldini.

Ebbene si: se oggi vuoi ottenere una buona visibilità sul social network di Mark Zucherberg, devi aprire il portafoglio.

Quindi, a scanso di equivoci, bisogna mettere in chiaro subito un aspetto: le sponsorizzazioni su Facebook sono il metodo migliore per ottenere visibilità sul social network blu.

Ciò non significa, però, che se non esborsi soldini non puoi ugualmente ottenere una buona visibilità. In questo articolo voglio proprio spiegarti come, con alcuni accorgimenti, puoi sensibilmente migliorare i tuoi risultati su Facebook (a costo zero).

Scegli la giusta foto profilo

La foto profilo della tua pagina è la prima cosa che un utente guarda. Quindi è assolutamente necessario “presentarsi bene”.

Molti fotografi professionisti scelgono, come foto profilo, il logo della loro azienda. Non è una scelta sbagliata, ma tieni presente che all’utente di Facebook interessa soprattutto conoscere qualcosa della tua persona.

Il logo dà sicuramente un aspetto professionale, ma può risultare anche freddo e impersonale.
Al contrario, un bel ritratto fatto bene può risultare altrettanto professionale. D’altra parte tu sei un fotografo, non dovresti avere problemi sotto questo aspetto 😉

La persona che capita sulla tua pagina, vedendo chi si nasconde dietro un brand, sarà sicuramente più ben disposta e aperta nei tuoi confronti.

La copertina come fosse una vetrina

La copertina della tua pagina Facebook è sostanzialmente come la vetrina del tuo negozio, quindi è qui che devi mostrare il meglio di te.

Da qualche mese Facebook permette di avere una slideshow di foto in copertina. Sfrutta al massimo questa opzione e scegli le foto migliori del tuo portfolio.

In realtà è possibile scegliere, come copertina, anche un breve video. Il video ha sicuramente più visibilità rispetto alle foto, quindi anche questa è un’ottima possibilità.

Fai attenzione, però, che sia un video di assoluta qualità. Tu entreresti mai in un negozio che ha una vetrina caotica e poco professionale?

Focalizzati

Questo è un errore che molti fotografi fanno, ovvero quello di pubblicare sulla propria pagina, indistintamente, foto di matrimonio, ritratto, newborn, still life, ecc.

L’utente di Facebook che capita sulla tua pagina, quasi sempre è interessato a qualcosa di specifico. Sicuramente è apprezzabile che tu dimostri di saper fare un po’ tutto. Ma solitamente, chi fa un po’ tutto, trasmette l’idea di non eccellere in nulla.

Tu invece devi dimostrare di essere eccellente in qualcosa di specifico. Quindi, se per esempio la tua attività principale è quella della fotografia di matrimonio, ti conviene puntare solo su quello.

Se, invece, effettivamente il tuo reddito proviene equamente da più settori, creati una pagina per ogni settore.

Quindi, per esempio, puoi crearti una pagina del tipo “Marco Morelli Fotografia di Matrimonio” e un’altra dal nome “Marco Morelli Fotografia Still Life”. Ricorda, però, di curare accuratamente entrambe le pagine.

Racconta le tue foto

Tu sei un fotografo e devi pubblicare solo foto, giusto? Non è esattamente così. Infatti, esistono diversi buoni motivi per cui dovresti aggiungere una didascalia alle tue fotografie.

Innanzitutto, da un punto di vista puramente algoritmico, Facebook “premia” i post che hanno del testo. È un dato di fatto, inutile discuterne. Quindi, una fotografia che corredata con il testo sarà sicuramente più visibile di una fotografia senza testo.

Naturalmente è importante anche la qualità di ciò che scrivi, per cui ti sconsiglio di aggiungere parole buttate a caso (o quasi), pur di creare un testo. Tra l’altro non faresti neanche una bella figura con i fan che ti seguono.

Se non sei bravo con le parole, descrivi semplicemente come è stata scattata la foto. Oppure fatti aiutare da qualcuno.

In realtà il mio consiglio è di sforzarti di scrivere qualcosa di tuo. E il motivo te lo spiego più avanti.

Racconta te stesso

Nel punto precedente ti ho raccomandato di aggiungere una didascalia alle tue fotografie. Può essere qualcosa di descrittivo, ma tieni presente che ai tuoi fan piace soprattutto scoprire qualcosa di te.

È chiaro, un fotografo deve soprattutto scattare belle foto. Ma hai mai pensato a quanti bravi fotografi esistono su Facebook? Di conseguenza, quello che può distinguerti dalla massa, è far trasparire la tua personalità.

D’altra parte rifletti: se tu dovessi scegliere un professionista solo da una pagina Facebook, a parità di bravura, propenderesti verso il professionista anonimo oppure verso quello che ti sembra già di conoscere personalmente (perché ti ha confidato i suoi pensieri)?

Pubblica contenuti interessanti e utili

Questo punto è strettamente collegato con i 2 precedenti. Come ti ho già detto, è importante trasmettere il tuo lato umano anche su Facebook. Puoi aggiungere didascalie e pensieri alle tue foto, ma non solo.

Se per esempio hai un sito web (se non ce l’hai, dovresti averlo), scrivi degli articoli utili e interessanti e condividili sulla tua pagina Facebook.

Così ottieni due piccioni con una fava: porti traffico al sito e dai a Google il segnale che alle persone il tuo sito piace.

Se, invece, non hai un sito oppure non hai tempo per scrivere degli articoli, pubblica dei semplici post utili a chi ti segue.

Ad esempio puoi spiegare la tecnica fotografica utilizzata in alcune tue foto, oppure raccontare come una foto è stata pensata e poi realizzata.

Se la tua pagina Facebook ha dei contenuti utili, i tuoi fan saranno stimolati nel visitarla. Magari la inseriranno tra le pagine preferite. Per un utente medio, vedere solo foto (seppur bellissime) alla lunga può diventare noioso.

Un contenuto utile, invece, molto probabilmente sarà condiviso dai tuoi fan sui propri profili. Questo, per te, significa tanta visibilità in più (gratuita).

Pubblica con costanza

Non hai un sito di news, quindi non devi pubblicare foto e contenuti ogni ora. Esagerare può infastidire i tuoi fan.

Bastano anche 2 o 3 post a settimana, ma fatti bene. Soprattutto, evita assolutamente di non pubblicare per settimane o addirittura mesi.

L’algoritmo di Facebook (sempre lui…) tende a premiare le pagine aggiornate con costanza, con contenuti pubblicati in maniera frequente e senza lunghe pause.

Non sottovalutare questo aspetto. Una pagina abbandonata per settimane diventerà molto meno visibile al pubblico, anche se ad un certo punto deciderai di aggiornarla di nuovo con costanza.

Per questo motivo, come ti spiegavo sopra, se decidi di avere più pagine è indispensabile che tu le segua tutte allo stesso modo. Altrimenti, oltre che inutile, diventa anche dannoso.

Scrivi correttamente

Questo forse è il suggerimento più banale di tutti, ma preferisco dartelo ugualmente, perché a volte è un aspetto che sembra secondario.

Spesso mi imbatto in pagine di fotografi bravissimi, che seguono costantemente la propria pagina, ma che pubblicano contenuti con errori grammaticali davvero imperdonabili.

Se non sei sicuro di quello che stai scrivendo, chiedi aiuto a qualcuno più preparato di te. Un congiuntivo sbagliato può fare più danni di una foto non esposta correttamente.

Rispondi sempre ai tuoi fan

Questo è un aspetto spesso sottovalutato. Non rispondere ai commenti dei propri fan, può avere risvolti davvero negativi.

Chiaramente se hai decine di migliaia di fan e i tuoi post vengono commentati centinaia di volte, rispondere a tutti diventa impegnativo. Comunque sia, devi almeno provarci, perchè è importante che il fan percepisca la tua presenza.

Rispondere ai commenti, oltre ad essere un gesto di educazione molto apprezzato, aumenta considerevolmente la visibilità dei tuoi post. Tieni anche presente che un fan snobbato, con molta probabilità, potrebbe decidere di non seguire più la tua pagina.

Rispondi ai tuoi fan sempre, anche agli eventuali commenti negativi. In quest’ultimo caso, è importantissimo che tu non perda le staffe. A volte può risultare difficile, ma stai sicuro che i tuoi modi garbati aumenteranno considerevolmente la stima dei fan nei tuoi confronti.

Condividi il tuo post sul tuo profilo personale

Questo accorgimento ti porterà via davvero poco tempo, ma è utilissimo per aumentare la visibilità dei tuoi post.

Per impostazioni predefinite, infatti, Facebook rende visibili i tuoi post solo al 5% dei tuoi fan (qualcuno dice anche meno…). Naturalmente sto parlando di visibilità organica, i post sponsorizzati non rientrano in queste percentuali.

Condividere sul tuo profilo personale una foto pubblicata sulla pagina, ti permetterà di incrementare questa percentuale.

Tagga nei post i tuoi collaboratori

Quando realizzi un servizio fotografico, può essere molto utile taggare nel post gli altri professionisti che hanno collaborato.

Per esempio, se fai fotografia di matrimonio, puoi pubblicare una foto che riprende il lavoro della make up artist e poi taggarla nel post.

Puoi fare lo stesso con la location del ricevimento, oppure con l’azienda da cui gli sposi hanno affittato l’auto, oppure con il fioraio. Le possibilità sono innumerevoli.

Questo aumenterà di molto la diffusione delle tue foto, perché i professionisti coinvolti (che non sono fotografi) avranno tutto l’interesse a far girare una bella foto realizzata da un fotografo professionista.

Ottieni recensioni

Le recensioni sulla propria pagina Facebook sono un mezzo potentissimo perché vengono anche indicizzate da Google. Inoltre, è una funzione spesso sottovalutata.

Quando realizzi un servizio fotografico, chiedi al tuo cliente di lasciare una recensione sincera sulla tua pagina.

A volte le persone sono pigre o super impegnate, quindi può essere una buona norma inviare al cliente un’email con il link diretto alla tua pagina. In questo modo otterrai sicuramente un numero maggiore di recensioni.

Attenzione però: stimola i tuoi clienti a scrivere una recensione dettagliata. Detta in maniera semplicistica, più parole scrivono e meglio è, proprio perché verrà meglio indicizzata da Google.

Alcuni esempi di fotografi diventati famosi con Facebook

Alcune delle strategie che ti ho spiegato sopra, sono chiaramente riscontrabili osservando le pagine di grandi fotografi presenti su Facebook.

Molti di loro sono riusciti a collezionare centinaia di migliaia di fan sulle loro pagine. Fai un giro sulle loro bacheche e inizia a seguirli.

I loro post sono commentati e condivisi da centinaia di utenti. Oltre a pubblicare proprie foto, non mancano mai didascalie e, in genere, contenuti interessanti. Tutti loro poi, nel limite del possibile, rispondono ai commenti dei loro fan.

Eccoti un elenco dei profili più interessanti da seguire e studiare:

Lara Jade è una fotografa di moda, inglese di nascita ma residente a Brooklyn. Lara ha oltre 600 mila fan su Facebook, ma ha la costanza e l’umiltà di rispondere ai commenti di quasi tutti i suoi numerosissimi seguaci.

Studiando il suo profilo noterai come sia solita pubblicare foto di backstage dei suoi lavori, oltre a taggare costantemente i professionisti con la quale collabora. La sua pagina si trova qui: Lara Jade Photography.

La storia di Kirsty Mitchell è davvero particolare. Inglese, nata nel 1976, nel 2008 perde sua madre per un tumore. A quel punto trova “rifugio” nella fotografia ed inizia un progetto fotografico ambizioso: “Wonderland”.

Inizia una campagna di crowfounding da 60 mila sterline, ma in soli 30 giorni arriva a raccoglierne 350 mila, soprattutto grazie ai social. Oggi è una fotografa affermata e una vera celebrità su Facebook, con quasi 400 mila fan.

La sua strategia è semplice: postare soprattutto foto di backstage dei suoi set “fatati”. Inoltre, risalta all’occhio come le risposte ai suoi fan siano particolarmente dettagliate e argomentate. Le sue didascalie alle foto, poi, sono praticamente dei racconti.

Ti consiglio vivamente di seguirla su Facebook e di adottare le sue strategie. Puoi trovare la sua pagina a questo link: Kirsty Mitchell Photography.

Iurie Belegurschi merita di essere citato perché adotta una tecnica differente. Lui, infatti, punta soprattutto sui video.

Belegurschi è un fotografo moldavo che ormai vive da anni in Islanda. I suoi scatti di paesaggio sono veramente eccezionali.

Ha 1,2 milioni di fan su Facebook (si, hai capito bene) e praticamente quasi la totalità dei suoi contenuti è basata sulla pubblicazione di video.

È noto, infatti, come soprattutto i video vengano premiati dall’algoritmo di Facebook. Se, oltre ad essere un fotografo, sei un bravo videomaker, puntare su dei piccoli videoclip è una strategia assolutamente vincente.

La pagina di Iurie Belegurschi è raggiungibile qui: Iurie Belegurschi Photography.

Julia Trotti, infine, è il perfetto esempio di “fotografa social”, tanto da vantare oltre 400 mila follower. Seguirla ti aiuterà moltissimo anche nelle tue strategie su Facebook (e non solo).

Julia Trotti è una fotografa australiana di moda e ritratto. I suoi post su Facebook sono esemplari per tecnica strategica.

Visitando la sua pagina potrai osservare come, nelle didascalie delle sue foto, quasi mai mancano i tag agli altri professionisti suoi collaboratori. Spesso descrive anche l’attrezzatura utilizzata. E infatti i suoi post sono condivisi moltissimo.

Inoltre non mancano mai link al suo profilo Instagram e a quello delle sue partnership, oltre a quelli indirizzati al suo sito/blog. Questa è la sua pagina Facebook: Julia Trotti Photography.

Conclusioni

In questo articolo ti ho descritto le migliori tecniche “gratuite” per aumentare il tuo seguito su Facebook.

Adottare un mix di tutte queste tecniche è sicuramente un buon approccio, ma soprattutto la parola d’ordine è “testare”. Infatti, il primo passo fondamentale per ogni strategia vincente è quello di testare il proprio pubblico.

Ad esempio, un fotografo di matrimonio e un fotografo di paesaggio avranno un pubblico molto differente. Il primo dovrà puntare maggiormente sull’emotività, mentre per un fotografo di paesaggio sarà sicuramente più utile parlare di tecniche di scatto.

Il consiglio migliore che posso darti, quindi, è quello di fare delle piccole sperimentazioni sulla tua pagina. Ovviamente è indispensabile testare per un periodo abbastanza lungo, cioè almeno un mese.

Dopo un mese di sperimentazioni, anche aiutandoti con i numerosi Insight messi a disposizione da Facebook, potrai capire se la tua strategia sta andando nella giusta direzione.

Se sarai costante e attento, i risultati non tarderanno ad arrivare.