Sei alla ricerca di una reflex e non sai che pesci pigliare? Ho scritto una guida apposta, un ebook in PDF che trovi a questa pagina: conoscere e scegliere reflex e obiettivi.

Negli ultimi tempi, accanto alle fotocamere digitali compatte, i volantini delle grandi catene dell’elettronica, ma anche della grande distribuzione generica, presentano sempre più spesso offerte invitanti su macchine fotografiche reflex digitali. Effettivamente, è possibile trovare alcuni modelli base di reflex digitali a prezzi vicini alle compatte di più alto livello.

Quando ci si trova a scegliere la prima reflex, è alto il rischio di rimanere disorientati dai modelli disponibili e dai numerosi parametri da tenere in considerazione:

  • budget
  • marca
  • risoluzione
  • modalità di scatto disponibili
  • dimensione dello schermo
  • accessori compatibili
  • dimensione dello schermo
  • punti di autofocus
  • numero di scatti al secondo

La mia prima fotocamera è stata un’entry-level Nikon: la Nikon D3000. Nel momento in cui fu acquistata non ebbi il tempo di analizzare approfonditamente i parametri che ho descritto sopra, in quanto dovevo inserirla nella lista nozze, quindi mi lasciai consigliare dal commesso del negozio. Ora penso di poter affermare che non mi consigliò male.

Con circa 200€ in più avrei potuto acquistare una Nikon D5000 che è più avanzata sotto molti aspetti, ma ritengo che queste differenze avrebbero costituito più dei graditi bonus accessori. Non avrebbero influito, invece, sul mio apprendimento delle tecniche fotografiche.

Penso, quindi, che chi si avvicina per la prima volta alla fotografia digitale reflex possa tranquillamente “accontentarsi” dei modelli base (per esempio la succitata Nikon D3000 o la Canon EOS 1000D), al momento dell’acquisto della sua prima macchina.

Ovviamente, queste osservazioni valgono se il budget a disposizione è limitato. In caso contrario, il cielo è il limite!

È meglio, comunque, tenere presente che le migliori caratteristiche tecniche della nostra macchina, anche se l’avremo pagata 6800€, non ci renderanno automaticamente migliori fotografi e non garantiranno assolutamente che tutte le nostre foto siano splendide.

Ok per la fotocamera, ma l’obiettivo?

A differenza delle fotocamere compatte, le DSLR hanno la possibilità di cambiare l’obiettivo. Al momento dell’acquisto della prima fotocamera, è necessario decidere quale obiettivo abbinarle. Le fotocamere entry-level vengono solitamente vendute in kit, assieme a uno o due obiettivi. Ad esempio, la D3000 viene venduta in kit in 3 diverse varianti:

  • con l’obiettivo Nikkor AF-S DX 18-55 VR F/3.5-5.6G
  • con la coppia di obiettivi 18-55 e Nikkor AF-S DX 55-200 VR F/3.5-5.6G
  • con l’obiettivo Nikkor AF-S DX 18-105 F/3.5-5.6G

La D5000 è anche disponibile con il 18-200. (I nomi e le sigle degli obiettivi potrebbero non esserti chiari al momento, per comprenderli puoi leggere gli articoli su lunghezza focale e massima apertura e sulle caratteristiche avanzate degli obiettivi).

Il 18-55, il primo obiettivo nella lista, è il più economico. È il primo obiettivo che ho avuto a disposizione e, proprio per questo, suggerirei a un principiante di puntare su una delle altre soluzioni.

Compatibilmente con il budget, propenderei per un 18-105 o un 18-200. Questi due obiettivi, infatti, detti tuttofare o superzoom, dal momento che coprono molteplici lunghezze focali, permettono di sperimentare numerosi “tipi” di fotografia, dai panorami alle inquadrature molto ravvicinate.

Conclusione

Riassumendo, sulla base della mia esperienza, a un aspirante fotografo in cerca della sua prima reflex digitale, consiglierei di acquistare una fotocamera entry-level abbinata a un obiettivo che copra molteplici lunghezze focali.

Il rischio più grosso di questo approccio è che facciamo progressi così repentini, da avere bisogno di caratteristiche molto più avanzate dopo un tempo molto breve, mettiamo un anno. A questo punto, probabilmente, vorremo comprare un corpo macchina semi-professionale.

La bella notizia è, però, che in un anno sarà stata sicuramente presentata qualche nuova macchina fotografica. A questo punto avremo due possibilità:

  1. acquistare il nuovo corpo macchina con caratteristiche all’avanguardia per la fascia di prezzo,
  2. acquistare un corpo macchina che, nella generazione precedente, apparteneva alla medesima fascia di prezzo, ma ora costerà significativamente di meno.

In ogni caso, dopo un anno (la durata d’esempio che sto considerando), avremo esplorato le nostre attitudini e chiarito molti concetti che ci permetteranno di avvicinarci con molta più sapienza all’acquisto di un corpo macchina decisamente più costoso.

Gli esempi di fotocamere e obiettivi presentati in questo post sono solo indicativi. Le osservazioni che ho riportato si applicano ai prodotti degli altri marchi.

So che ci sono diverse filosofie riguardo all’acquisto della prima reflex digitale, tu che ne pensi?

Se questo articolo non ha ancora risolto i tuoi dubbi, ti tornerà utile la mia guida: conoscere e scegliere reflex e obiettivi.