Quale fotocamera reflex digitale per un principiante

Quale fotocamera reflex digitale per un principiante

Sei alla ricerca di una reflex e non sai che pesci pigliare? Ho scritto una guida apposta, un ebook in PDF che trovi a questa pagina: conoscere e scegliere reflex e obiettivi.

Negli ultimi tempi, accanto alle fotocamere digitali compatte, i volantini delle grandi catene dell’elettronica, ma anche della grande distribuzione generica, presentano sempre più spesso offerte invitanti su macchine fotografiche reflex digitali. Effettivamente, è possibile trovare alcuni modelli base di reflex digitali a prezzi vicini alle compatte di più alto livello.

Quando ci si trova a scegliere la prima reflex, è alto il rischio di rimanere disorientati dai modelli disponibili e dai numerosi parametri da tenere in considerazione:

  • budget
  • marca
  • risoluzione
  • modalità di scatto disponibili
  • dimensione dello schermo
  • accessori compatibili
  • dimensione dello schermo
  • punti di autofocus
  • numero di scatti al secondo

La mia prima fotocamera è stata un’entry-level Nikon: la Nikon D3000. Nel momento in cui fu acquistata non ebbi il tempo di analizzare approfonditamente i parametri che ho descritto sopra, in quanto dovevo inserirla nella lista nozze, quindi mi lasciai consigliare dal commesso del negozio. Ora penso di poter affermare che non mi consigliò male.

Con circa 200€ in più avrei potuto acquistare una Nikon D5000 che è più avanzata sotto molti aspetti, ma ritengo che queste differenze avrebbero costituito più dei graditi bonus accessori. Non avrebbero influito, invece, sul mio apprendimento delle tecniche fotografiche.

Penso, quindi, che chi si avvicina per la prima volta alla fotografia digitale reflex possa tranquillamente “accontentarsi” dei modelli base (per esempio la succitata Nikon D3000 o la Canon EOS 1000D), al momento dell’acquisto della sua prima macchina.

Ovviamente, queste osservazioni valgono se il budget a disposizione è limitato. In caso contrario, il cielo è il limite!

È meglio, comunque, tenere presente che le migliori caratteristiche tecniche della nostra macchina, anche se l’avremo pagata 6800€, non ci renderanno automaticamente migliori fotografi e non garantiranno assolutamente che tutte le nostre foto siano splendide.

Ok per la fotocamera, ma l’obiettivo?

A differenza delle fotocamere compatte, le DSLR hanno la possibilità di cambiare l’obiettivo. Al momento dell’acquisto della prima fotocamera, è necessario decidere quale obiettivo abbinarle. Le fotocamere entry-level vengono solitamente vendute in kit, assieme a uno o due obiettivi. Ad esempio, la D3000 viene venduta in kit in 3 diverse varianti:

  • con l’obiettivo Nikkor AF-S DX 18-55 VR F/3.5-5.6G
  • con la coppia di obiettivi 18-55 e Nikkor AF-S DX 55-200 VR F/3.5-5.6G
  • con l’obiettivo Nikkor AF-S DX 18-105 F/3.5-5.6G

La D5000 è anche disponibile con il 18-200. (I nomi e le sigle degli obiettivi potrebbero non esserti chiari al momento, per comprenderli puoi leggere gli articoli su lunghezza focale e massima apertura e sulle caratteristiche avanzate degli obiettivi).

Il 18-55, il primo obiettivo nella lista, è il più economico. È il primo obiettivo che ho avuto a disposizione e, proprio per questo, suggerirei a un principiante di puntare su una delle altre soluzioni.

Compatibilmente con il budget, propenderei per un 18-105 o un 18-200. Questi due obiettivi, infatti, detti tuttofare o superzoom, dal momento che coprono molteplici lunghezze focali, permettono di sperimentare numerosi “tipi” di fotografia, dai panorami alle inquadrature molto ravvicinate.

Conclusione

Riassumendo, sulla base della mia esperienza, a un aspirante fotografo in cerca della sua prima reflex digitale, consiglierei di acquistare una fotocamera entry-level abbinata a un obiettivo che copra molteplici lunghezze focali.

Il rischio più grosso di questo approccio è che facciamo progressi così repentini, da avere bisogno di caratteristiche molto più avanzate dopo un tempo molto breve, mettiamo un anno. A questo punto, probabilmente, vorremo comprare un corpo macchina semi-professionale.

La bella notizia è, però, che in un anno sarà stata sicuramente presentata qualche nuova macchina fotografica. A questo punto avremo due possibilità:

  1. acquistare il nuovo corpo macchina con caratteristiche all’avanguardia per la fascia di prezzo,
  2. acquistare un corpo macchina che, nella generazione precedente, apparteneva alla medesima fascia di prezzo, ma ora costerà significativamente di meno.

In ogni caso, dopo un anno (la durata d’esempio che sto considerando), avremo esplorato le nostre attitudini e chiarito molti concetti che ci permetteranno di avvicinarci con molta più sapienza all’acquisto di un corpo macchina decisamente più costoso.

Gli esempi di fotocamere e obiettivi presentati in questo post sono solo indicativi. Le osservazioni che ho riportato si applicano ai prodotti degli altri marchi.

So che ci sono diverse filosofie riguardo all’acquisto della prima reflex digitale, tu che ne pensi?

Se questo articolo non ha ancora risolto i tuoi dubbi, ti tornerà utile la mia guida: conoscere e scegliere reflex e obiettivi.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Autore: Alberto Cabas Vidani

Ho fondato FotoComeFare nel 2010 per divulgare la fotografia digitale. Ho fatto in modo che gli articoli su questo sito riuscissero sempre a insegnare o ispirare, usando un linguaggio comprensibile a chiunque.
Ora FotoComeFare è uno dei siti più visitati (se non il più visitato) tra quelli che insegnano la fotografia in Italia. Da un blog con un solo autore (me stesso), è diventato un sito con un’intera redazione.
Spero di poter continuare su questa strada e di continuare ad aiutarti a comunicare con le migliori foto possibili.

  • Loris

    Ti devo contraddire perchè dal tuo blog ho capito che sei molto confuso sul mondo della fotogafia.
    Il tuo primo e più grave errore è consigliare una lente tuttofare come il 18-200, devi sapere che queste lenti sono definite anche fondi di bottiglia per la pessima qualità ottica che hanno e non solo… tendono ad avere una caduta di luce molto forte, aberrazioni cromatiche, scarsa nitidezza specialmente ai bordi ecc ecc.
    Sono lenti che tutti i fotografi sconsigliano anche per un'altro motivo… rendono pigri perchè invece di usare il cervello e le gambe tendiamo a fare il classico errore di vedere una cosa che ci piace, inquadrare e se è troppo lontana aumentiamo lo zoom.
    Non si fa così visto che noi dobbiamo scegliere la focale prima di scattare e scattare ,se ce ne è il tempo, dopo che abbiamo valutato la composizione, la giusta angolazione, la luce e ecc ecc e queste sono cose che un fotografo fa in pochissimo tempo perchè fanno parte del suo bagaglio.
    Io consiglio , trai kit sopra menzionati, un 18-55 o , se proprio vogliamo una zoom più esteso, il 18-105 ma sarebbe meglio una doppio kit composto da una 18-55 55-200 o 55-250 in casa canon.
    Le lenti è meglio averle stabilizzate.
    Aggiungere al correndo delle fisse che ci faranno crescere mentalmente come fotografi.
    Come scegliere un corpo?
    Anche qui hai commesso il classico errore di un utente inesperto… non nell'acquisto della d3000 ma nei consigli che hai dato.
    Il corpo da scegliere varia a seconda se siamo intenzionati a investire o se ci accontentiamo.
    Nel caso vogliamo investire nella fotografia il nostro tempo e i nostri soldi dobbiamo prendere una macchina che abbia le seguenti caratteristiche FOTOGRAFICHE tralasciando le funzioni elettroniche.
    -Sistema affidabile che ci garantisca un'ampia scelta di ottiche e accessori anche universali e meglio di canon e nikon non c'è nessun in questo caso.
    -Mirino luminoso e grande, se guardate le caratteristiche molte hanno un mirino 0,70 o 0,80 o 0,88 ecc… più il numero si avvicina a 1 meglio è.
    -Mirino che ci dia le informazioni sui dati di scatto, iso, diaframma, esposizione ecc e che sia di facile lettura.
    I mirini a pentaprisma sono migliori dei pentaspecchio ma compaiono sulle macchine costose tipo la Nikon D90 , la canon 50D e 60D fino alle professionali.
    -Blocco dello specchio che è indispensabile per massimizzare la nitidezza nelle lunghe esposizioni e le foto macro con cavalletto.
    -Blocco dell'esposizione
    -Esposizione a forcella o Brakheting
    -Tasto Pdc o anteprima profondità di campo.
    -Buona ergonomia… deve stare bene in mano quindi è importantissimo andare e provare a tenerle in mano
    Sconsiglio di partire da una d7000 o canon 7D perchè non hanno nessun funzionamento automatico e quindi sono decisamente ostiche per un principiante se non impossibili

    • Alberto Cabas Vidani

      Ciao, grazie di aver detto la tua. Mi dispiace che trovi così tante cose da ridire su questo post, perchè evidentemente il messaggio che volevo comunicare non è passato correttamente.Come si può leggere dal titolo, e dal corpo dell'articolo, i consigli presentati sono diretti ad un principiante il cui budget è limitato.
      Tenendo in considerazione questi 2 elementi, ritengo ragionevoli le altre cose scritte.
      Ho letto numerose recensioni del 18-200, del 18-270 della Tamron, del 18-250 della Sigma e dei loro simili, e ho trovato scritto esattamente quello che riporti tu, sia i limiti nella qualità, sia il problema della "pigrizia". Ma, come scrivo nel post, il motivo principale per cui lo consiglio è che, a qualcuno che non ha mai posseduto una reflex, permette di provare un grandangolo e anche un tele e tutte le lunghezze intermedie. Inoltre, come sottolinei tu, è stabilizzato. I 2 obiettivi potrebbero essere un'idea, ma la mia opinione è che un principiante all'inizio sia un po' timoroso e non desideroso di trovarsi a dover cambiare obiettivi. Inoltre non ha neanche la conoscenze giuste per decidere quando è il momento di cambiare. Per questo motivo, anche il discorso della pigrizia è una delle scuole di pensiero: come faccio a scegliere la focale prima di scattare se non ho idea di quale "aspetto" la focale abbia? Se non ho mai apprezzato la compressione di un tele o l'espansione (perdonami se in italiano non si dice così) di un grandangolare, come faccio a decidere che quello sarà l'obiettivo che devo usare. Come è scritto nell'articolo un obiettivo zoom con un range ampio mi permette di testarle tutte, per poi decidere in che direzione muovermi.
      Per quanto riguarda i corpi, hai ragione, tutte le caratteristiche che elenchi sono utilissime e degne di attenzione. Il mirino della D3000 è veramente claustrofobico (ma comunque le informazioni ci sono tutte) e quando ho scoperto che non supporta il bracketing non ero entusiasta. Ma ad un principiante, che non sa nulla o quasi, cosa darà in più il bracketing, quando deve ancora imparare cos'è un f/stop o l'HDR?
      Il concetto è che una macchina base la trovi a prezzi ridicoli, perchè è soggetta a offerte più che convenienti, quindi effettivamente ti permette un assaggio "indolore" del mondo reflex. Una volta testato il campo (e questo potrebbe voler dire sperimentare per un periodo molto lungo) potrai stilare la tua lista dei desideri, sia per il corpo che per gli obiettivi, in base alle conoscenze che hai sviluppato.
      L'unico punto che non capisco del tuo cammento è a cosa ti riferisci con "non hanno nessun funzionamento automatico", a quali automatismi che aiutano il principiante ti riferisci?
      Comunque, come scrivo, questo post si basa sulla mia esperienza, non è nulla che voglio imporre, ma lo descrivo perchè credo possa essere utile. Mi spiace che ciò ti porti rapidamente a giudicarmi "molto confuso" e "utente inesperto".
      Grazie di nuovo del tuo intervento.

    • Posso chiederti un'info…io ho una compatta, non sono una fotografa e non ne capisco niente, anche se mi piacerebbe imparare qualcosina! Detto ciò la mia nikon compatta non mi piace proprio, fa sempre foto mosse/sfuocate…e così vorrei prendere una digital reflex di "basso costo" x una principiante come me…almeno nelle poche occasioni (vedi al mare, compleanni, festicciole…) riuscire a fare delle foto decenti anche da inesperta! Cosa mi consigli?? Grazie mille

      • Innanzitutto stai attenta, le foto mosse non dipendono unicamente dalla compatta.
        A seconda delle condizioni in cui ti trovi a fotografare, potresti ottenere gli stessi risultati con una reflex.
        Ad esempio, segui le indicazioni per scattare foto in condizioni di luce scarsa in questo articolo: https://www.fotocomefare.com/luce-scarsa-consigli-fotografia/
        Per la reflex, ti consiglierei di cominciare con una Nikon D3100. Però fai la tua domanda alla community: https://www.fotocomefare.com/domanderisposte/.
        Avrai molte più risposte.

        • davide angelaccio

          scusa io ho provato la 3100; ma mio fratello ha una 1000d, cosa mi consigliate?

          • Alberto Cabas Vidani

            Per domande come questa ti consiglio il forum: https://www.fotocomefare.com/forum-fotografia.
            Comunque, le canon 1000d o 1100d sono rimaste indietro. Sulle entry level, Nikon per ora ha un grosso margine, io andrei sulla d3100 o d3200

    • andrea

      ciao…consigli per prima reflex una canon 600d?

  • Io sto trovando molto utile questo linguaggio un po' più comprensibile ed apprezzo l'impegno a mettersi nei panni di chi muove i primi passi in un mondo così in evoluzione e pieno di sfaccettature. In fondo l'esperienza ognuno se la fa anche (e sottolineo anche, perchè i corsi ed i consigli degli esperti sono, a mio avviso, fondamentali) in base alle proprie possibilità di budget e tempo, ma anche al proprio istinto ed alle proprie scelte….convenzionali o meno. C'è chi preferisce andare per tentativi e farsi delle proprie regole per il futuro (per esempio sperimentare con obiettivi più economici e rimpiazzarli quando ci si sente pronti all'investimento) e chi, invece, preferisce seguire alla lettera i consigli dell'esperto rischiando però di uscire dal proprio, personale, contesto.
    Non approvo affatto la completa autodidattica ma ritengo che anche dai propri errori (ma anche dalle proprie appaganti intuizioni!) si possa imparare e crescere.
    In ogni caso entrambi i vostri punti di vista mi torneranno utili all'apprendimento…quindi ben venga un sano confronto! purchè sempre nei limiti del rispetto reciproco.
    Grazie a entrambi!
    My recent post FabioErrani- Wikileaks e la verità calata dal basso http-tco-AOBvsKq via @webnewsit

  • Alberto Cabas Vidani

    Di nulla, grazie a te di aver commentato. Sono d'accordissimo sulla necessità sia dell'esperienza che del consiglio dell'esperto. In particolare, per quanto riguarda la scelta degli obiettivi da parte di un fotografo principiante, ribadisco che non ritengo ci sia una soluzione univoca e che ciascuno debba poter provare senza fare investimenti le opzioni disponibili, prima di immergersi nei dettagli della scelta del miglior obiettivo.

  • Alessandro

    Ciao Alberto, ti seguo da un po' e apprezzo moltissimo i tuoi consigli/suggerimenti nel mondo fotografico, tant'è che ho consigliato il tuo blog/sito a diversi miei amici amanti della fotografia. Vorrei un tuo parere su alcune foto scattate da me (www.flickr.com/Photoshop/alex172). E poi, se posso, vorrei anche dirti che di "professoroni" ce ne sono a milioni, ma che spieghino con la semplicità e la bravura che ci metti tu non ne vedo molti in giro. ;-) quindi keep tour way!!

    • Grazie delle tue parole. Commenti così mi danno i motivi per continuare sempre.

  • Alessandro

    Scusami ma sto scrivendo con iPad e ho l'auto correttore inserito, il link era: http://www.flickr.com/photos/alex172. Grazie di nuovo

  • Fabio

    Concordo sul fatto che non consiglierei mai il 18-200, considerato universalmente mediocre, soprattutto quando esiste il 18-105 che offre comunque una notevole flessibilità d'utilizzo e garantisce ottimi risultati (Canon offre il 18-135, ma non è qualitativamente lontanamente paragonabile).

    • Alberto Cabas Vidani

      Io invece ho letto ottimi giudizi sul 18-200, a partire da quelli di Scott Kelby. Ovviamente, confrontato con un obiettivo più specialistico, ha un sacco di difetti, ma tra i tuttofare alcuin dicono sia il migliore.
      Io ho il 18-105, l'ho usato spesso e mi sono trovato a desiderare un po' di mm in più, siccome mi piace l'estetica delle lunghezze focali più elevate.
      La differenza di prezzo è certamente un deterrente, però.

  • franco boggi

    Ho letto tutti i commenti, e concordo con Alberto. Non mi intendo per niente di fotografia, ma un periodo della mia vita ho posseduto una Zenit di terza mano, e recentemente rivedendo quelle foto, ho avuto l'impressione di vedere foto in tre D, contro il piattume delle pur nitidissime macchinette standard. Sarei intenzionato a trovare un vecchio carrarmato di ferro Zenit, magari in qualche bancarella di russi, ma se invece volessi orientarmi su una cosa simile, totalmente manuale ma allo stato dell'arte, su cosa potrei orientarmi?

  • giuliano

    Non so se posso entrare in questo forum con un mio problema di capacita visiva; spero vorrete offrirmi un proprio contributo.
    Il mondo HD, le foto ottenute con molti milioni di pixel mentre mi affascinano per la loro perfezione cromatica debbo ammettere che l occhio non gradisce tutta la loro nitidezza, la plasticita, e l estrema perfezione dei colori e dei particolari. La mia eta mi ha portato ad usare macchine che davano immagini piu sgranate e meno esigenti ; ora pero' mi chiedo qual è la macchina che potra darmi una resa di immagini con colori piu naturali e senza la pretesa che siano accecanti per bellezza di particolari?
    Grazie per i vostri suggerimenti e per l attenzione..
    Giuliano

    • Alberto Cabas Vidani

      Ciao, sei assolutamente libero di chiedere quello che vuoi su questo blog.
      Non credo esista una fotocamera come la descrivi tu, o quantomeno non ne ho mai sentito parlare.
      Però, per ottenere i risultati che desideri, si può usare un qualsiasi programma di fotoritocco e agire sulla resa dei colori e sulla nitidezza.
      Se posso chiedere, in che misura il tuo occhio non gradisce colori e nitidezza?

  • Michele

    Caro Alberto, "vengo" da una Nikon Fm2 e da tutte le sue ottiche, purtroppo dopo tanti anni bisogna evolversi e dopo un paio di compatte tra cui una Nikon L12 comodissima per girare sempre "armato" di macchina fotografica, mi sono deciso a fare un ulteriore passo inserendo nel mio borsello in modo permanente una bridge Canon powershot SH40 HS. Devo dire che il mondo digitale era pressocchè sconosciuto per me e grazie ai tuoi articoli, scritti con semplicità chiarezza, mi sto cominciando ad orientare e ricucire la mia esperienza degli ultimi 35 anni dal tutto manuale a pellicola al digitale. Grazie

    • Di nulla, grazie a te delle tue parole. Se hai esigenze precise, domande, richieste, chiedi pure.

  • joz

    Sconsiglio di partire da una d7000 o canon 7D perchè non hanno nessun funzionamento automatico e quindi sono decisamente ostiche per un principiante se non impossibili

    nn hanno fuonzione automatica in che senso???
    grazie

    • Alberto Cabas Vidani

      Credo che intendesse che le modalità tipo ritratto e paesaggio non sono presenti su queste macchine.
      Ma non credo si tratti di un'affermazione corretta. La D7000, ad esempio, ha una modalità SCENE che permette di scegliere le consuete modalità automatiche in base a ciò che si vuole fotografare.

  • pietrugo

    buongiorno a tutti visto la mia insonia di sabato mattina sono qui a scrivere, caro Alberto ho letto attentamente quello che hai scritto rispondendo ai vari quesiti sopra riportati e sono rimasto contento per le tue chiare e franche rispote.

    anch’io come molti dei signori che hanno scritto sono alle prime armi, anzi nel mio caso ad oggi sto solo leggendo , studiando per appunto cercare di capirci un qualcosa di più per poi comprare una Reflex.

    una domanda specifica nel mio caso di super principianmte mi sapresti indicare un modello di corpo macchina e teleobbiettivo e siccome sia entrambi li vorrei acquistare usati quanto dovrei spendere individualmente. te lo sto chiedendo per avere un parametro per non farmi fregare nel mondo di internet visto che adesso dovrei iniziare la ricerca. a proposito tu ne avresti una da vendere.

    ps: ne posso acquistare una che sia già avanzata ma semplice da usare per un principiante in modo che quiando diventerò bravino non dovrò comprarne un’altra subito.mi consigli perfavore.

    grazie anticipatamente Alberto. MILANO

  • marima

    ciao da un altra principiante e appassionata,che, nonostante l età,finalmente può dedicarsi un pò al suo sogno! chi,cortesemente può consigliarmi una buona macchina ,con che iniziare?gazie antecipate per il vostro tempo!!!

    • Domanda da un milione di dollari. Potresti dare qualche dettaglio in più?
      Budget?
      Tipo di macchina preferito?
      Uso più frequente?
      Inoltre ti consiglio di condividere questa domanda con la community: https://www.fotocomefare.com/domanderisposte/.
      Lì, oltre a me, ti possono rispondere gli altri lettori di FotoComeFare.

  • marima

    prima di tutto,GRAZIE per la risposta cosi veloce Alberto,non ci speravo!!! per quando riguarda i dettagli a me piace sentire il "CLIC " dello scatto ,per il budget tra i 400 e 500 €.L"uso spero finalmente molto frequente!!lLa macchina ,ho sentito di una Canon 5300,,,,con lo zoom 18/105..Posso sperare ancora?proverò anche con la community..grazie,Marima.

    • Alberto Cabas Vidani

      Scusa il ritardo di questa risposta, ma sono passato ad un nuovo sistema di commenti e c’è stato qualche intoppo.
      Se vuoi una reflex, per fare un po’ più sul serio ed avere la possibilità di espandere il tuo corredo in futuro, con quel budget non puoi fare altro che cominciare con una Nikon D3100 o una Canon 1100D. Possibilmente cerca un obiettivo 18-105. Questi due modelli sono spesso in offerta, quindi cerca bene nelle varie catene.
      Altrimenti potresti andare sull’usato, ma se sei principiante la ricerca potrebbe diventare troppo difficile.
      Comunque, se preferisci ridurre l’ingombro e non avere da pensare agli obiettivi, con quel budget puoi prendere una compatta semiprofessionale. Non potrai aggiornarla in futuro, ma sicuramente non ti deluderanno. Parlo in particolare dei modelli di Nikon p7100 e Canon G12. In questo caso però perderai sicuramente il clic ;-)

  • Grazia

    Ciao vorrei comprare una reflex ma sono inesperta e ho le idee abbastanza confuse dalla moltitudine di modelli e caratteristiche tra cui scegliere quindi mi affido al consiglio di qualcuno pi esperto. Il mio budget non è molto alto e sebbene non ne sia molto pratica mi piace la fotografia. Si vedono sui volantini molte macchine fotografiche e giusto in questi giorni ne sono arrivati alcuni a casa con varie offerte. Ho notato una Canon EOS 550D, una Canon EOS 1100 e una Nikon D-3100 dove però il rezzo sale un pò, ma questi comunque sono i budget che mi posso permettere anche perchè è la prima reflex e non sono esperta. Vorrei quindi sapere quel è la migliore secondo te, se puoi spiegarmi un pò le differenze e se reputi migliore la Canon o la Nikon. Se a queste che ti ho elencato voi aggiungere altri modelli con consigli ben venga! grazie mille! :)

  • alberto

    Domandone: per l street photography quale reflex è più indicata? Sbaglio o è meglio una leggera e poco ingombrante?

    • Alberto Cabas Vidani

      Scusa per il ritardo nella risposta.
      Hai ragione, è consigliata una macchina poco ingombrante. Per questo in generale le reflex sono addirittura sconsigliate. In molti preferiscono compatte, magari di qualità.
      Non serve nemmeno che abbiano una lunga escursione focale, perchè le lunghezze focali consigliate sono corte.

      • Michelgz

        ciao Alberto e complimenti per il blog, chiaro ed esaustivo.
        Da neofita totale, voglio avvicinarmi alla fotografia reflex e sono propenso per l’acquisto di una Nikon d3100 viste le buone recensioni che ho letto (e al budget limitato che dispongo).
        Per quanto riguarda l’obiettivo ho visto che consigli un 18-105. Online ho trovato una buona offerta per un Nikkor 18-105 f/3.5-5.5.6G ED VR AF-S DX. Che ne pensi? Visto che per me queste sigle sono assolutamente arabo potresti dirmi per sommi capi a quali valori si riferiscono e se sono importanti per un neofita, se la marca è buona… ecc ?
        Grazie mille.
        Michel
         

  • Gian

    Ho acquistato una Nikon 3100D con un 18-105 sempre Nikon. Mi arriva domani non vedo l’ora di provarla. Poi vi posto come mi sono trovato al primo impatto. E’ la mia prima reflex digitale. Ciao a tutti

  • Andrea91

    Salve a tutti! A me piace molto fotografare ma, visto che in casa mia non girano molti soldi e visto che non c’è passione per le foto, ho sempre avuto compatte.
    Regalo di cresima una compatta Nikon Coolpix, quando si è rotta ho acquistato una Fujifilm Finepix JZ300. (entrambe 130 euro circa)
    In sintesi, i problemi della Nikon erano facce troppo rosse e sfondo troppo nero, i problemi della Fuji sono flash smarzo (a volte l’obiettivo lo copre e crea ombra), rumore nelle foto al chiuso (le ho provate tutte ma niente!) e infine ombre troppo scure nelle foto col sole.

    Da taaanto so che mi comprerò una reflex, prima o poi.. e sto pensando che forse il momento è arrivato. Non mi serve chissà cosa: una cosa semplice per iniziare visto che non so praticamente niente di modalità e paroloni specifici. Mi basta che faccia le foto bene (come fanno le reflex in generale), che mi faccia fare foto belle sia all’esterno sia alle feste, che non ci sia sto schifo di rumore, che magari abbia un’esposizione decente per fare foto anche ai paesaggi al buio, che abbia in generale un flash decente.

    La parola “decente” regna sovrana!

    Non credo che a breve farò altri acquisti, mi basta avere le mie foto fatte decenti, senza strafare.. Mi dò un budget di 500 euro.. cosa posso comprare?

    p.s. ma quindi con una reflex normale non si posson fare foto Macro stile compatta? (in generale sono soddisfatto delle macro della mia compatta fuji)

    • Alberto Cabas Vidani

      Dunque, i problemi che tu riporti sono problemi tipici e in certi casi insormontabili.
      Con poca luce tutte le fotocamere fanno fatica, soprattutto quando non sono di livello professionale.
      Inoltre, il flash integrato, anche sulle reflex, nella maggior parte dei casi è inutilizzabile.
      I miei consigli per scegliere la prima reflex sono già in questo post. Compra una reflex di base, Canon o Nikon e risparmi per gli obiettivi. La macro sulle reflex, purtroppo, è vera macro solo con un obiettivo dedicato o accessori come filtri e tubi di prolunga. A riguardo puoi leggere gli articoli su questo sito.

      2012/9/5 Disqus

  • dicembre63

    Ciao Alberto, ti ringrazio per il tuo preziosissimo sito. Mi piacerebbe avere tanto avere un tuo consiglio sulla mia prima reflex dopo l acquisto dell’ utima compatta 
    Samsung ES1 pagata 500 euro 2 anni fa che non mi ha soddisfatto soprattutto per i ritratti orrendi che fa!
    Ti premetto che io e mio marito viaggiamo molto e siamo soliti ritrarci davanti a monumenti, palazzi, vie, paesaggi etc… Inoltre io amo fotografarmi a distanze ravvicinate sia all’interno che all’esterno. Non avendo limite di spesa e non volendo strafare visto l uso limitato che dovrei farne, quale reflex mi consiglieresti?

    • Alberto Cabas Vidani

      Ciao, i consigli che ti posso dare sono contenuti in questo post, se vuoi una guida decisamente più approfondita, ti consiglio questo ebook: https://www.fotocomefare.com/conoscere-scegliere-reflex-digitali-obiettivi/.
      Se l’uso che vuoi fare è principalmente in viaggio, compra una fotocamera leggera, come la Nikon D3200 o la D5100 e uno zoom tuttofare, come il 18-200.
      Questo obiettivo copre anche lunghezze focali elecate che vanno bene per i ritratti.

  • sergio zucco

    Ciao, ho letto un pò di recensioni ma non ci capisco un granchè su obbiettivi da abbinare alle reflex.Io vorrei comprare una 650d. Cosa mi consigli di abbinarci come obbiettivo? io, lavorando nel turismo, sono in giro spesso, e vorrei avere un obbiettivo che mi permetta, non so, di zoommare bene e da vicino gli animali in un safari o permettermi di fare foto di paesaggi o città tipo New York dalla riva di  Brooklyn.

  • Giorgio

    Ciao, volevo chiederti un consiglio su quale reflex regalare a mia figlia di 16 anni che incomincia l’istituto d’arte con indirizzo fotografia. Le piace fotografare ed utilizza una compatta senza, al momento, conoscenza dell’arte.
    Una Cannon 1100D con un 18-55 potrebbe andare bene ? grazie

    • Alberto Cabas Vidani

      La 1100d è piuttosto vecchia. Ti consiglio una Nikon D3200 o D3100.

  • argo

    salve alberto dovrei allestire il laboratorio fotografico di una scuola, potrei sapere gli strumenti base che necessitano? La scuola è un professionale con indirizzo pubblicitario e con pochi soldi. Vorrei sapere quale reflex consigli? con quale obiettivo? dato che faranno still life, ritratti ecc; quali luci? e poi avevo pensato ad un flash esterno da sincronizzare con la macchina, hanno un nome particolare?

  • Flavio

    Nikon, Canon, Canon, Nikon e poi ancora Canon e NIkon, Nikon e Canon… Ma è mai possibile che non senta mai parlare di Fujifilm, Pentax, Panasonic? Non che ce l’abbia con le suddette marche, ma per chi cerca una entry level magari può sapere che ha svariate possibilità di pari livello. Credo ci sia il luogo comune che questi due marchi siano una spanna sopra agli altri. Fatta eccezione per le Leica che producono solo il top.

    • Alberto Cabas Vidani

      Ciao, grazie del commento.
      Quando scrissi questo articolo, le mirrorless e i marchi “alternativi” erano agli albori. In più, faccio degli esempi ma è più importante il discorso generale sulla scelta.
      Sono d’accordo sulla validità degli altri marchi, tanto che sono passato a fuji da più di un anno.

  • Arsenio Lupin

    Sembrava che parte di questo articolo l’avessi scritto io!!! Come te la mia prima reflex digitale è stata la nikon d3000 con 18-55, venduta in seguito perché divenuta troppo ” stretta” per me. Poi sono passato a una nikon d5100 con 18-105. Per questo concordo col tuo articolo! Quando qualche amico alle prime armi mi chiede un consiglio anche io suggerisco sempre un corpo entry level, però poi un sacrificio in più per l’obiettivo che nel caso nikon un 18-105 nel caso Canon 18-135. Chiaramente sempre budget permettendo! Ciao e complimenti!

Chi c'è dietro FotoComeFare?



authorMi chiamo Alberto Cabas Vidani, sono un informatico per formazione e un fotografo per passione.


Ho fondato FotoComeFare nel 2010 per condividere le conoscenze che avevo acquisito e che continuo ad acquisire su fotografia digitale e fotoritocco.


Voglio rendere queste conoscenze accessibili a chiunque, anche ai principianti assoluti.


Per contattarmi, vai alla pagina dei contatti.


Privacy Policy

© 2010-2014 FotoComeFare, tutti i diritti riservati / Cabas Vidani Alberto, vicolo della Sedima, 23 - 34076 Romans d'Isonzo (GO)
P.IVA 01139850315, CF CBSLRT82C07F356B, numero REA GO-75162
N° fax +3904811901128

FotoComeFare partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Sprintrade network.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni