Perchè scegliere un obiettivo zoom?

Perchè scegliere un obiettivo zoom?

Per imparare e capire tutte le caratteristiche degli obiettivi e potere così scegliere il migliore per te, ti tornerà utile la mia guida: conoscere e scegliere reflex e obiettivi.

Per la stragrande maggioranza di noi fotografi reflex, il primo obiettivo è stato un 18-55 mm. Come abbiamo visto nell’articolo sulla lunghezza focale, questo è un obiettivo zoom, ovvero un obiettivo che copre un intervallo di lunghezze focali, in questo caso dai 18 ai 55 mm.

Vista questa esperienza comune, per molti fotografi non esperti gli obiettivi sono tutti zoom.

Come però abbiamo visto nell’articolo sugli obiettivi a focale fissa, tutti i produttori hanno in catalogo numerosi obiettivi non zoom, obiettivi che coprono una singola lunghezza focale. In quell’articolo, abbiamo visto quali sono i vantaggi di questo tipo di obiettivi e perché conviene acquistarli.

Come potete immaginare, il fatto che gli obiettivi a focale fissa siano migliori per alcuni aspetti, non implica che gli obiettivi zoom siano da scartare in ogni caso.

Andiamo quindi a vedere quali sono i vantaggi e i motivi per scegliere obiettivi zoom.

Estrema versatilità

Il più ovvio vantaggio degli obiettivi zoom è anche probabilmente il più significativo. Per definizione, questi obiettivi si possono usare per fotografare a diverse lunghezze focali. Perciò, un singolo zoom può tornare utile in molte situazioni e per diversi generi fotografici.

Gli obiettivi tuttofare, detti anche superzoom, riescono addirittura a coprire lunghezze focali dal grandangolare al tele. Con questi, quindi, è idealmente possibile tenere un singolo obiettivo montato sulla macchina fotografica e usarlo per qualsiasi applicazione (non voglio qui discutere della loro qualità ottica, stiamo parlando solo dell’aspetto versatilità).

Questa versatilità rende quindi gli zoom molto utili in situazioni in cui non possiamo dipendere da una singola lunghezza focale, ad esempio:

  • quando non possiamo avvicinarci o allontanarci dal soggetto che vogliamo fotografare, come nel caso di un animale allo zoo,
  • durante una gita turistica, quando non sappiamo quali soggetti potremmo incontrare,
  • quando non abbiamo ancora sufficiente esperienza per prevedere in una determinata situazione quali fotografie potremo scattare.

Corredo ridotto

Abbiamo detto nell’articolo sugli obiettivi a focale fissa che essi sono più leggeri da portare con sè. Se però abbiamo bisogno di coprire diverse lunghezze focali con gli obiettivi a focale fissa, dobbiamo trasportarne diversi.

Al contrario, se ci affidiamo a un obiettivo zoom, potrebbe essere necessario averne solamente uno con noi, a seconda di quali fotografie vogliamo scattare.

Quindi, paradossalmente un obiettivo zoom, molto più pesante di un obiettivo a focale fissa, può, in alcune occasioni, semplificare e alleggerire il corredo fotografico che dobbiamo trasportare.

Meno polvere nella fotocamera

Un difetto delle reflex digitali che non si scopre subito è la loro attitudine ad accumulare sporcizia all’interno del corpo macchina.

Nonostante l’obiettivo sia saldamente fissato sul corpo macchina, le sottilissime fessure che sono comunque presenti lasciano purtroppo entrare piccoli frammenti di polvere. A lungo andare, questa polvere può diventare visibile nelle foto che scattiamo e sarà necessario pulire la macchina fotografica internamente.

In più, un vero fotografo reflex si trova spesso a cambiare obiettivo. A ogni cambio, il rischio di introdurre polvere nella fotocamera è alto. Gli obiettivi zoom riducono ovviamente la frequenze delle sostituzioni degli obiettivi, perciò riducono il rischio che la polvere entri nella fotocamera.

Cogliere l’attimo

Supponiamo di essere a spasso per i campi con un obiettivo fisso da 50 mm montato sulla fotocamera. Ad un tratto, un piccolo animale, poniamo una lepre, entra nel nostro campo visivo e si ferma. Non possiamo avvicinarci, perché la spaventeremmo, ed il vostro 50 mm non è sufficiente per darle la dovuta importanza nell’inquadratura alla distanza attuale.

Wildlife Photographer by fsamuels, on Flickr
Creative Commons Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 2.0 Generic License   by  fsamuels 

Allora, afferriamo la borsa, estraiamo il teleobiettivo, smontiamo il 50 mm, montiamo il teleobiettivo, risolleviamo lo sguardo… e la lepre è sparita. Se avete una fotocamera reflex situazioni simili potrebbero verificarsi abbastanza spesso.

Montando un obiettivo zoom, il rischio di perdere l’occasione per una buona fotografia diminuisce di molto, perché spesso è sufficiente una rotazione sul barilotto dell’obiettivo per cambiare completamente lunghezza focale.

Quindi mi serve un obiettivo zoom?

Per rispondere a questa domanda, è necessario identificare con precisione le tue necessità. Come ho scritto nell’articolo sulla scelta della reflex per un principiante, penso che all’inizio in molti possono trarre vantaggio da un obiettivo superzoom.

Esso può aiutarci a sperimentare diverse lunghezze focali e capire quali fanno più al caso nostro. Quindi, probabilmente, all’inizio uno zoom rimane necessario.

Quando avremo individuato quali sono le nostre esigenze, legate ai tipi di fotografie che scattiamo più spesso, potremo decidere se e quale obiettivo zoom ci serva. Se vogliamo aumentare la qualità delle nostre foto, dovremo accontentarci di un obiettivo zoom che copre un intervallo di lunghezze focali più piccolo rispetto a quello coperto da un superzoom.

Canon EF 70-200 f4L IS USM by Greg Cee, on Flickr
Creative Commons Creative Commons Attribution 2.0 Generic License   by  Greg Cee 

Quindi, sarà necessario scegliere se vogliamo un obiettivo più sbilanciato verso le lunghezze grandangolari, standard o tele.

Anche Scott Kelby, nel terzo volume del suo Il libro della fotografia digitale, esplora in profondità i vari tipi di obiettivi e i loro utilizzi più consueti. Questo è un acquisto che ti consiglio.

Per imparare a distinguere tra i vari obiettivi e quindi saperli scegliere correttamente, ti consiglio la mia guida: conoscere e scegliere reflex e obiettivi

Qual è la tua esperienza con gli obiettivi zoom? Raccontacela con un commento qui sotto.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Autore: Alberto Cabas Vidani

Ho fondato FotoComeFare nel 2010 per divulgare la fotografia digitale. Ho fatto in modo che gli articoli su questo sito riuscissero sempre a insegnare o ispirare, usando un linguaggio comprensibile a chiunque.
Ora FotoComeFare è uno dei siti più visitati (se non il più visitato) tra quelli che insegnano la fotografia in Italia. Da un blog con un solo autore (me stesso), è diventato un sito con un’intera redazione.
Spero di poter continuare su questa strada e di continuare ad aiutarti a comunicare con le migliori foto possibili.

  • Stefano

    Io mi riconosco in pieno nell'articolo. Ho acquistato un tamron simile a quello citato. All'inizio sembrava una manna dal cielo avere un escursione di focali cosi ampia. Mi sono detto: wow non devo piu cambiare obiettivo. Ma appena ho fatto un po di pratica mi sono subito accorto che purtroppo non era tutto oro quello che luccicava. Si è vero si può scattare a 200mm o più, ma la resa è pessima. Va benissimo per foto di tutti giorni ma quando vado a "zoomare" mi accorgo subito che l'apertura massima f/6.3 rende le foto un po banali e senza controllo della profondità di campo. Per non parlare di quando c'è poca luce e bisogna fare schizzare gli iso al massimo. Purtroppo l'alternativa è quella di spendere migliaia di euro. Quindi per fotografare la vacanza in famiglia va benissimo ma per fotografare ad esempio concerti rock come piace a me, viene voglia di toglierlo e buttarlo in mezzo al pubblico……

    • Alberto Cabas Vidani

      Per fortuna esistono obiettivi zoom ad apertura massima fissa. Io ho acquistato un Tamron 70-200 f2.8 ricondizionato, ho speso meno di 500€ e mi sta dando soddisfazioni. Certo non è stabilizzato, però già l'apertura massima fissa è un grande passo avanti rispetto al precedente tele che avevo acquistato. Per i concerti ti consiglierei di cercare un obiettivo del genere. Con Sigma e Tamron rischi di fare degli affari, se il tuo budget è ridotto. Potresti anche trovare qualcosa usato.

      • Stefano

        Lo sto cercando, ma non è facile… farei a meno anche io della stabilizzazione, tanto ai concerti non si scende mai sotto certi tempi dato il movimento. quindi (correggimi se sbaglio) non si rende necessario. Ah complimenti per i tuoi articoli. Li ho letti tutti uno ad uno. e ora ti seguo regolarmente. Ti chiederò consigli quando avrò bisogno se posso. Ciao

        • Alberto Cabas Vidani

          Io l'ho trovato monitorando ebay con una ricerca salvata. Quando si è presentata l'occasione, ho comprato.
          Grazie dei complimenti. Se avrai bisogno, sempre disponibile.

          • Alberto Cabas Vidani

            Mi è poi venuta in mente un'altra cosa, riguardo ala stabiliazzazione. E' vero che hai concerti si cerca di tenere tempi di esposizine brevi, però sotto una certa soglia non si può scendere, perchè andresti sicuramente a sottoesporre troppo. In certi casi un tempo di 1/125 o 1/250 potrebbe essere sufficinete a congelare il movimento senza sottoesporre. Però, usando le lunghezze focali più spinte, andresti incontro al micromosso tipico dei teleobiettivi. Per questo la stabilizzazione sarebbe comunque molto utile sui tele.
            Certo, tra avere un buon tele non stabilizzato e non averlo proprio, preferisco la prima.

    • Marco Nbd Belvedere

      scusate se rispolvero un post molto vecchio ma mi trovo alle prime esperienze con la mia reflex e vorrei un consiglio su un teleobiettivo: il mio corredo è composto dal classico barilotto standard 18-55 (purtroppo non stabilizzato ma nel kit della reflex..quello c’era e quello ho preso) un 50mm f1.8 ed un 35-105 a “pompa” non stabilizzati neanche questi.
      ora sono intenzionato a prendere uno zoom che copra focali più estese e, premetto che mi piacciono molto le macro, volevo sapere se esiste un obiettivo che abbia sia la stabilizzazione sia la funzione macro dato che cerca cerca e cerca..non ne ho trovati (forse non so cercare poi così tanto bene :P )
      potreste indicarmi voi verso che direzione puntare senza, magari, spendere una cifra esorbitante come per il 70-200 L f2 cortesemente?
      ps la prossima estate andrò ad un concerto e sono quasi certo di essere abbastanza lontano dal palco (80% starò in tribuna).
      a voi…….

      • Alberto Cabas Vidani

        Ciao, è praticamente impossibile avere l’obiettivo che cerchi.
        Per la macro vera ci vuole un obiettivo specializzato a focale fissa.
        Se vuoi uno zoom stabilizzato e “lungo” che costi poco, cerca un 70-300. Non avrai però l’apertura ampia.
        Ti consiglio comunque di chiedere sul forum.

  • giancarlo

    grande articolo,complimenti!

Chi c'è dietro FotoComeFare?



authorMi chiamo Alberto Cabas Vidani, sono un informatico per formazione e un fotografo per passione.


Ho fondato FotoComeFare nel 2010 per condividere le conoscenze che avevo acquisito e che continuo ad acquisire su fotografia digitale e fotoritocco.


Voglio rendere queste conoscenze accessibili a chiunque, anche ai principianti assoluti.


Per contattarmi, vai alla pagina dei contatti.


Privacy Policy

© 2010-2014 FotoComeFare, tutti i diritti riservati / Cabas Vidani Alberto, vicolo della Sedima, 23 - 34076 Romans d'Isonzo (GO)
P.IVA 01139850315, CF CBSLRT82C07F356B, numero REA GO-75162
N° fax +3904811901128

FotoComeFare partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Sprintrade network.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni